Avvicendamento del personale sanitario all’Ospedale militare di Perugia

Termina il mandato di direzione il ten. Col. Gaetano Luigi Nappi, prende servizio il ten. col. Antonio Maurizio Saponaro.

 
Chiama o scrivi in redazione


Avvicendamento del personale sanitario all’Ospedale militare di Perugia

Avvicendamento del personale sanitario all’Ospedale militare di Perugia

Termina il mandato di direzione il ten. Col. Gaetano Luigi Nappi, prende servizio il ten. col. Antonio Maurizio Saponaro. Come da programma si è svolto oggi l’avvicendamento del personale sanitario impiegato dal 11 novembre scorso presso l’Ospedale militare situato nei pressi del Santa Maria della Misericordia.

© Protetto da Copyright DMCA

Con i 19 professionisti sanitari termina il suo mandato anche il tenete colonnello dottor Gaetano Luigi Nappi che ha diretto la struttura campale in questi mesi e viene sostituito dal tenente colonnello dottor Antonio Maurizio Saponaro medico cardiologo.

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia dottor Marcello Giannico – ha consegnato, nel pomeriggio di venerdì 26 febbraio durante una semplice cerimonia di saluto, una targa di riconoscenza per il prezioso supporto dato in questi mesi di emergenza pandemica all’ospedale perugino.

“Ringrazio tutto il personale sanitario militare – ha detto il dottor Marcello Giannico – che in questi mesi difficili ha lavorato con impegno e dedizione offrendo al nostro ospedale e alla comunità umbra un importante supporto clinico – assistenziale nella battaglia contro il Covid. Al tenente colonnello Nappi – ha aggiunto – rivolgo un pensiero di stima e gratitudine per aver diretto egregiamente l’ospedale campale in piena integrazione con le nostre strutture sanitarie e il nostro personale”.

Il tenente colonnello Nappi attraverso il saluto rivolto al direttore generale Marcello Giannico e alla direttrice sanitaria Simona Bianchi ha ringraziato tutti i professionisti dell’Ospedale di Perugia: “Saluto i colleghi sanitari civili – ha detto il ten. col. Nappi – per la disponibilità e collaborazione che mi hanno dimostrato fin dal primo giorno del mio arrivo. Una esperienza pregnante per la mia vita, dal punto di vista emotivo, umano e professionale che ha tracciato un percorso profondo e indimenticabile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*