Anci Umbria, sistema di comunicazione positivi guariti non soddisfacente, occorre diversa soluzione

 
Chiama o scrivi in redazione


Sospesi tributi comunali, cancellata tosap a Deruta, il sindaco Toniaccini

Anci Umbria, sistema di comunicazione positivi guariti non soddisfacente, occorre diversa soluzione

ANCI Umbria chiede che i sindaci vengano messi nelle condizioni di assolvere al proprio ruolo. Ripristinato l’Ufficio Enti Locali presso il Cor di Foligno

Anci Umbria, raccogliendo anche il parere e le sollecitazioni di diversi Sindaci, definisce ancora non soddisfacente la soluzione adottata dalla Regione Umbria con cui si dà conto delle persone positivdi quelle guarite. E’ una modalità ritenuta da diversi Sindaci, che l’hanno sperimentata, non efficace ed efficiente, in quanto priva di quegli elementi essenziali che consentono l’emissione delle relative ordinanze, compresa la revoca dell’ordinanza contumaciale per avvenuta guarigione richiesta dalla Asl. Quest’ultima ordinanza consente al soggetto guarito di poter nuovamente uscire di casa, tornare al lavoro o a scuolaI sindaci chiedono aggiornamenti immediati, disponendo, in modo ufficiale, chiaro e univoco, di tutte le informazioni necessarie a tutelare i nostri concittadini, sotto tutti i punti di vista, da quello sanitario, a quello professionaleLa modalità predisposta dalla Regione non soddisfa, al momento, le nostre esigenze e non mette noi Sindaci nelle condizioni di assolvere appieno ai nostri doveri e al nostro ruolo”. E’ quanto afferma il presidente facente funzione di Anci Umbria, Michele Toniaccini.

Toniaccini ha poi aggiunto: “Pur apprezzando gli sforzi della Regione per riallineare i dati, il nuovo sistema predisposto presenta ancora delle evidenti criticità che devono essere superate”.

 “Anci Umbria ha ripristinato l’Ufficio Enti Locali presso il Cor di Foligno che sarà operativo da lunedì prossimo” ha fatto inoltre sapere il presidente Toniaccini.

L’Ufficio è a supporto dei Comuni, in stretto collegamento con un apposito staff messo a disposizione della Regione Umbria. Gli Uffici Anci già da ora sono disponibili a raccogliere eventuali istanze di chiarimento da parte dei sindaci e le criticità da evidenziare, come peraltro era stato già predisposto durante la prima fase dell’emergenza sanitaria”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*