ALLARME OTORINI: IN ITALIA 1 BAMBINO SU 1.000 NASCE SORDO

bambino-orecchio(umbriajournal.com) Un neonato su 1.000 in Italia nasce sordo. Se non si corre ai ripari nei primi tre anni di vita, sara’ un bambino sordomuto e, in seguito, un adulto sordomuto. E’ l’allarme lanciato dal professor Angelo Camaioni, presidente della Societa’ italiana di otorinolaringologia e chirurgia cervico-facciale (SIOeChCF) che, alla vigilia del 100° Congresso nazionale, che si terrà a Roma dal 28 al 31 maggio, mette in guardia su un problema molto spesso sottovalutato: l’ipoacusia infantile.
“Se si interviene nei primi giorni di vita – spiega lo specialista – per individuare ed eventualmente protesizzare il neonato, in futuro potremmo avere solo un adulto con qualche difetto uditivo, non un paziente sordo e muto”. Un intervento precoce, dunque, per scongiurare una disabilita’ che segnera’ la vita di un individuo oltre che rappresentare un costo sociale elevato.
Camaioni, a tal proposito, auspica che “lo screening neonatale sia fatto su tutti i nati, non solo quelli a rischio. Se si riesce ad intervenire, magari con una protesi, prima dei tre anni di vita la possibilita’ che il nuovo nato diventi un adulto sordomuto, si abbattono notevolmente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*