La diocesi Arniense ha un nuovo vescovo, Adam Piotr Bab

 
Chiama o scrivi in redazione


La diocesi Arniense ha un nuovo vescovo, Adam Piotr Bab

La diocesi Arniense ha un nuovo vescovo, Adam Piotr Bab

 

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Un sacerdote polacco, Adam Piotr Bab é stato nominato vescovo ausiliario della Diocesi Arniense. Lo scorso 12 aprile era infatti spirato, per malattia, monsignor Camillo Ballin, di Padova, missionario comboniano, che aveva retto la diocesi per quindici anni. La storia della “Diocesis Arniensis” é abbastanza singolare. La sua fondazione risale al quarto-quinto secolo. Si conosce soltanto il nome di un vescovo, Vitaliano, che partecipò, nel 499, al sinodo romano indetto da papa Simmaco per stabilire nuove regole in ordine alle elezioni dei vescovi. Ancora a quell’epoca la zona di Arna, territorio etrusco incuneato tra gli Umbri, rivestiva una sicura importanza.

La tribù degli Arnates risulta da quasi tutte le fonti storiche ed è citata pure da fonti letterarie. Fu la guerra greco-gotica a spazzare via questa realtà ed a determinarne la distruzione ed il tracollo. A quell’epoca la diocesi includeva i centri di Lidarno, Sant’Egidio, Civitella d’Arna, Castel d’Arna (oggi Pianello), Pilonico Paterno e San Giustino d’Arna (ormai solo un toponimo dove i cavalieri templari, che nel territorio gestivano una importante commenda, eressero intorno al 1200 una chiesetta, ancora esistente).

Un giorno dei primi anni di questo secolo l’arcivescovo di Perugia, Giuseppe Chiaretti, seguì a Civitella d’Arna la rievocazione in dialetto della “Passione”. Ne rimase molto colpito. Come della notizia che la zona, in epoca imperiale, era stata una diocesi. Chiaretti approfondì, con studi e ricerche, la questione ed alla fine inviò una “petizione” in Vaticano con la quale sollecitava la “rinascita”, in qualche modo, della Diocesi Arniate. Il Vaticano – durante il papato di Giovanni Paolo II – aderì alla richiesta e riconobbe formalmente la diocesi nel 2004.

L’anno dopo monsignor Ballin venne nominato vescovo ausiliario della piccola diocesi. Ora l’incarico é passato ad un sacerdote polacco, nominato da papa Francesco vescovo ausiliario dell’Arcidiocesi di Lublin (Polonia), che gli assegnato, in aggiunta, pure la sede titolare di Arna (Italia). Bab ha 45 anni, é laureato in teologia, ha rivestito e riveste incarichi importanti sia a livello di Pastorale Giovanile, sia nei movimenti di solidarietà per i poveri del terzo mondo. Inoltre conosce l’italiano, il tedesco, il russo.

A Civitella d’Arna si stanno muovendo, insieme agli altri centri del territorio, per prender contatti con il nuovo vescovo ausiliario e magari per invitarlo a visitare la diocesi. Al tempo stesso ci si sta interessando anche per onorare la memoria di monsignor Ballin, venuto più volte a Perugia e la cui salma é stata tumulata a Padova, sua città di origine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*