Zone rosse, non è colpa di Tesei, Lega dia nomi e cognomi ai responsabili

 
Chiama o scrivi in redazione


Zone rosse, non è colpa di Tesei, Lega dia nomi e cognomi ai responsabili

Zone rosse, non è colpa di Tesei, Lega dia nomi e cognomi ai responsabili

Morto Fabrizio Cardarelli, il cordoglio di Maurizio Ronconi
Maurizio Ronconi

di Maurizio Roconi
C’è da rassicurare la Lega dell’Umbria. La colpa della drammatica pandemia in Umbria, ridotta a zona rossa, non è della Presidente Tesei. La responsabilità è invece di una gestione della sanità regionale a dir poco caotica, presuntuosa,  autoreferenziale,  scarsamente informata, disorganizzata, incapace di riorganizzare una rete ospedaliera decente, di mettere in rete la medicina territoriale, di difendere ed esaltare le professionalità. Ora i rappresentanti della Lega  diano pure un nome e cognome ai responsabili, di sicuro invece abbandonino difese d’ufficio ormai non credibili e soprattutto non utili. 

© Protetto da Copyright DMCA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*