Umbria, suppletive Senato, il centrodestra candida la leghista Alessandrini

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbria, suppletive Senato, il centrodestra candida la leghista Alessandrini

Umbria, suppletive Senato, il centrodestra candida la leghista Alessandrini

Valeria Alessandrini della Lega è il candidato del centrodestra alle prossime elezioni suppletive del Senato della Repubblica nel collegio uninominale 2 della regione Umbria in programma l’8 marzo. Attuale consigliere regionale della Lega, Valeria Alessandrini, 45 anni, è stata la donna eletta con il maggior numero di preferenze in Umbria, terza in assoluto nella lista del partito di Matteo Salvini ed è il candidato della città di Terni più votato tra tutti gli schieramenti. Sposata e madre di Alessandro, ha una laurea magistrale in Conservazione dei beni culturali e ambientali, insegnante di lingua e letteratura italiana nella scuola secondaria di secondo grado IPSIA “Sandro Pertini” di Terni.

Iscritta Lega dal 2018, eletta nello stesso anno consigliere comunale e nominata assessore con deleghe alla scuola, università, servizi educativi, ricerca, gemellaggi e cooperazione internazionale, è stata eletta consigliere regionale alle elezioni del 27 ottobre 2019 che hanno decretato la storica vittoria di Donatella Tesei e della coalizione del centrodestra in una regione storicamente di sinistra.

Dichiarazione di Matteo Salvini: “Siamo determinati a impegnarci sempre di più per il bene dell’Umbria nei Comuni, nella Regione e in Parlamento. Valeria Alessandrini è una delle tante donne di valore della Lega: sarà preziosa per lavorare nell’interesse dei cittadini e per mandare a casa al più presto il governo sbarchi, tasse e manette”.

Valeria Alessandrini: “Orgoglio ed emozione: è quello che ho provato quando ho ricevuto da Matteo Salvini la notizia di essere la candidata del centrodestra alle elezioni suppletive del Senato che si terranno in Umbria domenica 8 marzo. Un ringraziamento al Segretario federale e alla Lega tutta per aver sostenuto la mia candidatura. E’ un riconoscimento che mi riempie di gioia, ma allo stesso tempo mi carica anche di forte responsabilità. Poter rappresentare la mia Umbria in Senato e portare così le istanze del territorio all’attenzione del Governo mi motiva ulteriormente e mi rende consapevole dell’importanza del percorso che sto per intraprendere. Sono certa di non essere sola in questo cammino. Nelle ultime ore ho ricevuto tanti attestati di stima e di incoraggiamento anche da parte di molti cittadini che continueranno a trovare in me un punto di riferimento, una persona disposta ad ascoltare e lottare per il bene comune”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*