Terremoto, Lega Umbria, prorogare esenzione bollette

 
Chiama o scrivi in redazione


Terremoto, Cgil, Cisl e Uil incontrano i parlamentari a Perugia
Frame dal film il lento inverno di Andrea Sbarretti

Terremoto, Lega Umbria, prorogare esenzione bollette

“Prorogare l’esenzione dal pagamento delle bollette per i terremotati fino al 31 dicembre 2021 e aumentare il numero di rate fino a 120 per la restituzione degli importi dovuti”: lo chiede un emendamento al Bilancio a firma dei deputati umbri della Lega Virginio Caparvi, segretario regionale, Riccardo Augusto Marchetti e Barbara Saltamartini. Un emendamento analogo è stato presentato in Senato al Decreto Ristori, a prima firma del senatore Luca Briziarelli.

© Protetto da Copyright DMCA

“La Lega non dimentica i terremotati umbri e del centro Italia che stanno vivendo l’emergenza scaturita dalla pandemia già in un contesto di forte criticità economica e non solo” spiegano i deputati insieme ai parlamentari Valeria Alessandrini, Luca Briziarelli, Stefano Lucidi e Simone Pillon.

“E’ paradossale – aggiungono – che in un momento come questo le priorità del Governo siano quelle di smantellare i decreti sicurezza, di vietare le cene di Natale con i parenti e di apparire in televisione per giustificare le vicende personali del presidente Conte, mentre non ci si occupa minimamente delle problematiche dei territori colpiti dal sisma del 2016 e del disagio vissuto dai cittadini che sono ancora fermi in soluzioni provvisorie a causa di una ricostruzione che stenta a ripartire”.

“L’emendamento della Lega – spiegano i suoi esponenti – prevede di prorogare l’esenzione delle bollette per i terremotati che hanno abitazioni inagibili, da dichiarare entro febbraio, fino al 31 dicembre 2021 prevedendo tale proroga anche chi abita nelle Sae. Il Governo Conte metta da parte le vicende personali e le battaglie ideologiche e inizi a occuparsi delle questioni rilevanti per il Paese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*