Terni, la proposta della Lega: “Impiegare detenuti per lavori socialmente utili”


Scrivi in redazione

Evasione detenuti ospedale Terni, Osapp, restiamo basiti

Terni, la proposta della Lega: “Impiegare detenuti per lavori socialmente utili”

“Impiegare detenuti, selezionati e non pericolosi per la società, per lavori socialmente utili”. Lo richiede l’atto di indirizzo presentato dal Gruppo consiliare della Lega Terni con Devid Maggiora primo firmatario e sottoscritto da tutti i consiglieri. “Nel documento unico di programmazione di questa amministrazione – viene spiegato nel testo del documento – sono già stati previsti

“Percorsi personalizzati integrati di inclusione sociale e socio-lavorativa rivolti a persone detenute, donne vittime di violenza, minori sottoposti alla misura della messa alla prova”. In molti Comuni d’Italia sono già in vigore accordi tra Amministrazione, Ministero della Giustizia e luoghi di detenzione che prevedono l’impiego di detenuti non pericolosi per la collettività che svolgono semplici attività socialmente utili a titolo gratuito e volontario. Per tale motivo – viene richiesto nell’atto di indirizzo della Lega Terni – si impegna il sindaco e la giunta ad attivarsi con le amministrazioni carcerarie locali e il Ministero di Giustizia per concludere accordi che portino alla realizzazione di convenzioni per attività socialmente utili, a titolo gratuito e volontario, rivolte a
persone detenute e che prevedano ad esempio pulitura dei parchi, raccolta delle foglie, pulitura dei muri, monumenti e panchine deturpate con vernici spray e chewing gum, raccolta mozziconi di sigarette, tinteggiature”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*