Regionali Umbria, elezioni il 20 ottobre? Tesei e Fora si preparano

Regionali, settimana decisiva, 5 nomi certi, Tesei domani ufficializza

Regionali Umbria, elezioni il 20 ottobre? Tesei e Fora si preparano

Si corre per andare a votate il 20 ottobre? Non c’è ancora l’ufficialità, ma è probabile. Ieri il ministro Matteo Salvini ha risposto alla lettera di Fabio Paparelli. Il presidente in carica, a questo punto, è nelle condizioni di firmare il decreto per portare l’Umbria al voto. E’ quanto riporta oggi il Messaggero dell’Umbria.

Se fosse 20 ottobre, sarà necessario accelerare. Per i Dem è meglio una campagna elettorale corta piuttosto che una lunga. Il centrosinistra avrebbe già il nome: è Andrea Fora. Nome che potrebbe essere ufficializzato a breve. Il centrodestra sembra rallentare perché Donatella Tesei non ha ancora deciso.

Entro questa settimana Matteo Salvini dovrebbe incontrare Donatella Tesei per fare il punto prima del lancio definitivo della candidatura. La senatrice aveva messo in programma l’annuncio per i primi giorni di settembre. Considerando le eventuali elezioni a fine ottobre, è probabile che la senatrice si trovi costretta rivedere i tempi.

Stasera si riunisce la nuova assemblea del Pd, quella costruita dal commissario Walter Verini: si parlerà delle feste dell’Unità e probabilmente spunterà anche il profilo del civico da candidare, sarà un primo passo deciso verso l’incoronazione del presidente del coop bianche come papabile. Fora non ha tessera di partito e piace molto all’universo cattolico, a Perugia ad esempio è stato collocato in una posizione “non distante” dall’area dei romiziani, quindi ha i connotati della scelta fatta per tentare di allargare i consensi oltre il perimetro naturale del centrosinistra.

La dimostrazione che il fischio finale sia vicino arriva proprio dalla stretta dei civici: «Positivo l’appello del sindaco di Gubbio Stirati, uniamo i diversi civismi per un progetto vincente», dicono dal “Cantiere civico”, cioè dal progetto appello lanciato nei giorni scorsi appunto da Andrea Fora e dal prof di Economia Luca Ferrucci. Messaggio chiaro: «Siamo convinti che sia necessario e possibile che tutte le energie civiche che si stanno aggregando nella nostra regione si incontrino, già a partire dai prossimi giorni».

«A questo punto scrive Federico Fabrizi de il Messaggero -, considerando la prospettiva delle elezioni al 20 ottobre, è molto probabile che Tesei si trovi costretta a rivede- re il calendario ed anticipare un po’ i tempi. La prospettiva del ticket con Marco Squarta (Fdi) come vice è attendibile, perché nell’equili- brio della coalizione di centrodestra nelle tre regioni al voto in autunno la Lega avrà il candi- dato in Emilia ed Umbria e Forza Italia prenderà il candidato presidente in Calabria».

 

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
4 × 1 =