Reazioni di un Civico prestato alla Politica in tempi di Covid-19

 
Chiama o scrivi in redazione


Chiarezza su futuro e tempi certi per riapertura ospedale Pantalla

Reazioni di un Civico prestato alla Politica in tempi di Covid-19

Reazioni di un Civico prestato alla Politica in tempi di Covid-19 e di bilancio regionale. Dalle parole ad un gesto concreto, ci metto il 50% del mio salario. La “responsabilità”, evocata dai politici a tutti i livelli istituzionali, di tutti gli schieramenti, va dimostrata con “fatti concreti” e non solo a parole. Tutti stanno facendo grandi sacrifici, il minimo che le Istituzioni possono fare è agire con onestà intellettuale, unità, serietà, intelligenza, pragmatismo e lungimiranza. In questo momento trovo vergognose le strumentalizzazioni partitiche ed i protagonismi di qualche politicante, serve testa bassa e lavorare per il bene comune.

Anche ieri ho cercato di dare il mio contributo in Assemblea legislativa. Ho sperato fino all’ultimo di riuscire a fare inserire da subito nel bilancio 2020 della regione Umbria, degli impegni di spesa concreti.

A mio avviso sarebbe stato un segnale importante, di attenzione e vicinanza verso tutti quelli che soffrono, e farlo da subito per me aveva un sapore speciale. Purtroppo ho fallito, non ci sono riuscito. Spero e sono fiducioso che la Giunta Regionale potrà nei prossimi giorni fare qualche cosa di concreto e non soltanto prendersela con il Governo nazionale, ad ognuno la sua fetta di responsabilità e questo non vale soltanto per la politica. Ieri, quando sono tornato a casa e i miei famigliari mi hanno chiesto come è andata, ho risposto, male, non sono soddisfatto, non sono stato all’altezza.

Questa insoddisfazione anche oggi non mi ha lasciato e allora ho deciso di fare un gesto concreto: devolvere il 50% del mio stipendio di Marzo nel fondo di solidarietà regionale, costituito ieri con il sostegno bipartisan di tutta l’Assemblea, per contrastare il Covid-19. Sono contento che hanno condiviso questa scelta anche i consiglieri Michele Bettarelli, Thomas De Luca, Tommaso Bori, Simona Meloni, Donatella Porzi e Fabio Paparelli. Forse è un a goccia nel mare, ma il mare è composto da tante gocce.

Spero che anche gli altri componenti dell’Assemblea legislativa, della Giunta e la stessa Presidente facciano altrettanto. Vincenzo Bianconi – Consigliere regionale dell’Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*