Progetto Perugia, i civici costruiscono il futuro delle città

 
Chiama o scrivi in redazione


Progetto Perugia, i civici costruiscono il futuro delle città

In questi giorni, nell’agenda politica nazionale sta tornando centrale il tema dei “civici” e della loro forza nell’amministrazione del territorio. Un potenziale su cui sempre più spesso la politica decide di investire,  come possiamo apprendere dalla stampa di questi giorni. Un orientamento che stanno prendendo anche le grandi città come ROMA, MILANO, BOLOGNA, chiamate alla consultazione per il rinnovo delle amministrazioni. Bene! Non possiamo che ribadire quanto la natura “eterogenea” ma compatta di un gruppo civico possa rivelarsi una scelta chiave per una gestione capillare delle politiche locali: al valore umano si affianca quello aggiunto di diverse professionalità e delle relative esperienze.

Tornano dunque centrali la conoscenza del territorio, delle sue criticità e dei suoi punti di forza; la prossimità al cittadino e la voglia di mettere le proprie competenze al servizio della collettività in determinate aree di intervento per una visione ampia del presente e del futuro della Città.

Questo è anche il filo rosso che unisce il gruppo civico Progetto Perugia e che nelle ultime consultazioni comunali ha ottenuto il 15% , un risultato davvero importante e che sta proseguendo la sua attività. Nei mesi scorsi ha infatti “approfittato” del lungo periodo di chiusure per organizzare incontri tematici on line, aperti a tutti e dai quali sono emersi numerosi elementi su cui lavorare grazie anche al prezioso contributo dei cittadini che hanno partecipato. Tutto ciò permette di orientare la politica partendo dai cittadini che sulla base di esperienze, aspirazioni, preparazione e interessi, per offrire un grande progetto e proseguire il lungo lavoro di cui la città ha ancora bisogno e di cui ha fatto esperienza. Questo quello che continua ad alimentare il nostro lavoro: competenze condivise con i cittadini che diventano idee, idee che diventeranno azioni. /Edi Cicchi (Assessore Comune di Perugia)

1 Commento

  1. Liste civiche a gestire la nostra Perugia?
    È una idea che noi di “Perugia: Social City” abbiamo accarezzato fino dalle amministrative del 2014 ma siamo sempre stati incompresi sui nostri intenti; o meglio ancora scavalcati da quelle liste che dichiaratesi squisitamente “civiche” portavano nel loro progetto di gestione l’ideologia di un partito politico.
    Per ciò, secondo, il nostro modesto parere, il dichiarare che le così dette “liste civiche” che ci vogliono imporre siano un segnale di crescita collettiva nella gestione degli affari dei Comuni, è l’ennesima bugia che si racconta ai cittadini e che servirà solo per nascondere agli occhi di chi non ha tendenze politiche di parte, la pura e semplice verità di come stanno le cose! Giampiero Tamburi (Perugia: Social City)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*