Presidio Antifascista Orvieto risposta all’assemblea di Forza Nuova

Cgil e Anpi dell’Umbria e di Terni organizzano un presidio antifascista

Presidio Antifascista Orvieto risposta all’assemblea di Forza Nuova
ph Ansa

Presidio Antifascista Orvieto risposta all’assemblea di Forza Nuova

Presidio Antifascista Orvieto – L’annuncio di un’adunanza neofascista di Forza Nuova a Orvieto, con la partecipazione del pluricondannato Roberto Fiore, ha suscitato una forte reazione da parte di Cgil e Anpi dell’Umbria e di Terni. Queste organizzazioni hanno espresso la loro preoccupazione per l’evento, considerato un affronto alla città di Orvieto e all’Umbria democratica.

L’adunanza di Forza Nuova, che segue l’assalto e la devastazione della sede della Cgil nazionale a Roma, è vista come un’offesa alla democrazia e ai valori di tolleranza e inclusione. Roberto Fiore, un personaggio controverso con numerose condanne al suo attivo, è una figura centrale in questo evento.

In risposta a questa adunanza, Cgil e Anpi hanno annunciato la convocazione di un presidio antifascista nella città di Orvieto. Il presidio si terrà sabato 2 dicembre, alle ore 10.00 in piazza Fracassini. Questo presidio rappresenta un’opportunità per la cittadinanza e le forze democratiche della regione di esprimere il loro rifiuto del neofascismo e di ribadire che sul territorio umbro non c’è spazio per qualsiasi rigurgito fascista.

Cgil e Anpi sottolineano l’importanza di non rimanere in silenzio di fronte a riunioni di soggetti pericolosi che promuovono l’apologia del fascismo e inneggiano al periodo più buio della nostra storia. Invitano quindi tutta la cittadinanza e le forze democratiche della regione a far sentire forte la propria voce.

In conclusione, l’annuncio dell’adunanza di Forza Nuova a Orvieto ha suscitato una forte reazione da parte di Cgil e Anpi, che hanno organizzato un presidio antifascista per esprimere il loro rifiuto del neofascismo. Questo evento rappresenta un’importante manifestazione di solidarietà e resistenza democratica nel cuore dell’Umbria.

2 Commenti

  1. ANPI CGIL e compagni vari di merende sono una macchietta. purtroppo finanziata anche dai contribuenti italiani. espressione di un tragicomico totalitarismo da mondo rovesciato. orwelliani all’ ennesima potenza. di fronte a certi attori, Fiore appare un gigante e non scherzo affatto.

  2. tra l’altro se non erro, questo incontro era del tutto privato. capito i grandi difensori della democrazia ” de li cassi loro” dove vogliono andare a parare???

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*