PERUGIA – GIRLANDA: “A PERUGIA E NEGLI ALTRI COMUNI UMBRI, NON RIPETEREMO “CASI SBRENNA”

Rocco Girlanda
Rocco Girlanda

(umbriajournal.com) PERUGIA – “Non ripeteremo neanche un caso Sbrenna: non possiamo più permetterci candidati che non portino quel reale valore aggiunto in termini di qualità, aggregazione politica e popolare ma soprattutto fierezza dell’appartenenza ad un preciso ideale politico di riferimento”. E’ quanto dichiara Rocco Girlanda, coordinatore regionale del Pdl dell’Umbria. “In tutti i Comuni umbri con popolazione superiore ai 15mila abitanti chiamati al voto nella prossima tornata amministrativa, il simbolo del nostro partito sarà presente sulla scheda e i candidati a sindaco potranno sì anche essere figure esterne al partito o ai partiti della coalizione e rappresentanti della società civile, ma dovranno schierarsi con orgoglio come alfieri della coalizione e non servirsi di essa per sfruttarne l’appeal politico, salvo poi scaricarne uomini e simboli una volta ultimato questo effetto traino o peggio ancora scaricarne il simbolo già dalla campagna elettorale.

Aggiungo inoltre, dal momento che già stiamo lavorando su tutti i più importanti Comuni al voto, che l’elemento della civicità e della terzietà rispetto ai partiti di una coalizione non è più un unico valore spendibile per l’elettorato che, soprattutto in questi tempi di crisi della politica e dei partiti, si vuole riconoscere in figure che esprimano un’identità precisa, riconducibile alla propria sensibilità e cultura politica, che siano radicate tra la gente, il territorio ed il tessuto sociale. Solo a queste condizioni, che non sono sempre state tali nell’ultima tornata amministrativa del 2009, metterò la mia firma su candidature esterne al mio partito per la prossima primavera, altrimenti andremo a ripetere errori già fatti in passato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*