Perugia Ancona, Zaffini (FdI), passerella indegna di Conte e Toninelli

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia Ancona, Zaffini (FdI), passerella indegna di Conte e Toninelli
Sen. Franco Zaffini

Perugia Ancona, Zaffini (FdI), passerella indegna di Conte e Toninelli

«Quella messa in atto dal premier Conte, dal ministro Toninelli e dai presidenti di Umbria e Marche è stata una passerella indegna che diventa un’autentica presa in giro per gli utenti di un sistema viario che attende di essere completato da oltre dieci anni seppur completamente finanziato». Così il senatore Franco Zaffini commentando la visita del presidente del Consiglio in occasione del riavvio del cantiere del Quadrilatero.

Secondo l’esponente di Fratelli d’Italia è «indegna anche la trionfalistica affermazione ‘Riapriamo un altro cantiere’ laddove ci sono oltre 50 imprese che hanno portato i libri in tribunale a causa del malfunzionamento di Anas, di Quadrilatero e del susseguirsi di general contractor, sempre lo stesso sotto mentite spoglie, che ha speculato sulle aziende locali determinandone il fallimento».

«E’ indegno e indecoroso rappresentare in questo modo un atto tardivo e doveroso come la riapertura del cantiere della Perugia-Ancona che è vitale per l’Umbria e le Marche – si legge in una nota di FdI -. Le imprese e i cittadini meritano rispetto, basta con queste sceneggiate sulla pelle delle imprese e dei lavoratori che avallano la speculazione del general contractor. Conte e Toninelli – conclude Zaffini – hanno messo la faccia in una situazione che non conoscono e non apprezzano, non ci vengano a raccontare che è stato ‘riaperto un altro cantiere’».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*