Nuovo ospedale di Terni, scoppia la polemica, opposizioni all’attacco

Sanità: Paparelli (Pd), situazione allo sbando nel Ternano

Nuovo ospedale di Terni, scoppia la polemica, opposizioni all’attacco

“Siamo estremamente preoccupati per le sorti e le prospettive della sanità ternana perché il soggetto che ne è responsabile – la regione dell’Umbria- sembra avere perso completamente la bussola. In pochi giorni, tra nuovo ospedale pubblico, clinica privata convenzionata e ora ospedale pubblico realizzato e gestito dai privati, abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto”, dichiarano in una nota congiunta i gruppi consigliari di  Movimento Cinque Stelle, Pd, Senso Civico Terni Immagina.

“Ora la regione – proseguono le minoranze – si rimangia l’ospedale cittadino previsto nel Pnrr appena presentato e aggiunge il progetto di fare il nuovo ospedale di Terni con i soldi  che i privati contano di guadagnare da questa struttura. Smaltita la stanchezza per i festeggiamenti del Perugia in seria B e messa in naftalina la questione del nuovo stadio Liberati, la presidente Tesei ha deciso dunque di occuparsi di Terni e come solito lo fa con un compromesso al ribasso, con il tacito assenso di un sindaco sempre più rappresentante di partito e sempre meno paladino dei diritti dei ternani. La montagna ha partorito il plastico del Nuovo Ospedale di Terni con una formula di progetto di finanza  dove le risorse individuate arriveranno dal rapporto pubblico-privato al contrario di quanto avvenuto per per tutti gli altri ospedali dell’Umbria. È quindi il caso di chiederci in che modo il privato può realizzare utili su un ospedale pubblico. Da ciò che leggiamo il progetto prevederebbe come contropartita gli appalti dei servizi interni al costruttore. Sarebbe il primo ospedale pubblico in Umbria a gestione privata dei servizi con tutto ciò che comporta, al di là di una netta sottovalutazione dei costi finanziari e dell’organizzazione dei posti letto. Diciamo alla presidente Tesei e al silente e accondiscendente sindaco Latini: basta con i grovigli di formule astruse. Terni si merita un investimento pubblico per il nuovo ospedale cittadino. Accanto a questo, il progetto complessivo dello stadio, nell’ambito della sua sostenibilità economica. Per tutto il resto, per  le capriole della regione, per le proposte di giornata, per le prese in giro non c’è posto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*