Lega, i manifesti Pro Vita simbolo di democrazia e libertà di espressione

 
Chiama o scrivi in redazione


Disegno di Legge Pillon, approvato in commissione odg del Partito democratico
Sen. Simone Pillon

Lega, i manifesti Pro Vita simbolo di democrazia e libertà di espressione  Anche a Perugia sono stati affissi con regolare autorizzazione del comune i grandi poster di PRO VITA, diffusi in tutta Italia per ricordare il diritto degli esseri umani a venire alla luce e i gravi pericoli che l’aborto volontari può procurare alla salute psico-fisica delle donne, per non parlare delle conseguenze sul concepito.

Lega, “Sono manifesti dal contenuto sereno e corretto frutto della libertà di espressione”

“Si tratta di manifesti dal contenuto sereno e scientificamente corretto e la loro diffusione è frutto della intangibile libertà di espressione che caratterizza ogni democrazia – affermano i parlamentari della Lega Simone Pillon, Luca Briziarelli, Virginio Caparvi, Riccardo Augusto Marchetti e Donatella Tesei assieme i consiglieri regionali Valerio Mancini e Emanuele Fiorini – Sarebbe bello riaprire un sereno dibattito per superare le questioni ideologiche e offrire a tutte le donne la concreta possibilità economica e sociale di poter far nascere il loro bambino.

LEGGI ANCHE -> Manifesto Pro Vita: “Ora campagna sui social”

È pertanto gravissimo leggere che dalle associazioni femministe di sinistr* – tollerant* sol* a parol* – arrivino violenti attacchi volti a pretendere la censura dei manifesti, con buona pace della libertà di espressione. Come al solito le quattro femministe di “se non ora quando” sanno essere democratiche e tolleranti solo con chi la pensa come loro”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*