Lavori d’aula (8) approvata proposta risoluzione unitaria settore ceramica

 
Chiama o scrivi in redazione


Lavori d'aula (8) approvata proposta risoluzione unitaria settore ceramica

Lavori d’aula (8) approvata proposta risoluzione unitaria settore ceramica

Lavori d’aula (8) approvata proposta risoluzione unitaria settore ceramica

© Protetto da Copyright DMCA

L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità una proposta di risoluzione che impegna la Giunta a “prevedere azioni per il pieno sostegno all’eccellenza Ceramica umbra, centro del sistema ceramico italiano”. L’atto, di iniziativa di Michele Bettarelli (Pd) e poi condiviso da Francesca Peppucci (Lega), era già stato discusso in Aula lo scorso 26 maggio e rimandato in Commissione per una più ampia discussione.

Perugia, 12 gennaio 2021 – L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità una proposta di risoluzione che impegna la Giunta a “prevedere azioni per il pieno sostegno all’eccellenza Ceramica umbra, centro del sistema ceramico italiano”.

L’atto, di iniziativa di Michele Bettarelli (Pd) e poi condiviso da Francesca Peppucci (Lega), era già stato discusso in Aula lo scorso 26 maggio (https://tinyurl.com/yd5gkj7g) e rimandato in Commissione per una più ampia discussione.

  • Illustrando l’atto in Aula il relatore Michele BETTARELLI ha ricordato che la risoluzione impegna la Giunta a salvaguardare

“la ceramica artistica tradizionale come patrimonio culturale e identitario del territorio regionale oltre a rappresentare un patrimonio culturale, economico e umano del nostro Paese. Per questo si chiede all’Esecutivo di PROMUOVERE l’Associazione Nazionale Città della Ceramica (AiCC) e la Strada della Ceramica che, attraverso il loro lavoro, valorizzano la storia, la tradizione, la cultura ed il tessuto artigiano dell’Umbria con una progettualità condivisa e di ampio respiro a livello regionale, nazionale ed europeo;

FAVORIRE, nel rispetto della normativa statale ed europea, tali realtà associative anche attraverso il sostegno a campagne di comunicazione, mostre, partecipazione a grandi eventi e organizzazione di eventi e iniziative all’interno del territorio regionale;

AVVIARE un percorso diretto a programmare e realizzare una ‘vetrina regionale’, anche tramite il coinvolgimento delle maggiori piattaforme digitali, per la promozione e la vendita, on-line, dei prodotti ceramici, delle città dell’Umbria;

ELABORARE e supportare un percorso turistico di viaggio nei luoghi della ceramica dell’Umbria, diretto a far conoscere l’arte e la storia della ceramica, valorizzando un turismo di tipo esperienziale che metta al centro di tali realtà il turista;

SUPPORTARE il Comune di Deruta nel percorso per la candidatura diretta al riconoscimento della ceramica artistica fra i beni immateriali, intangibili e orali come ‘Patrimonio Mondiale UNESCO’;

GARANTIRE supporto alle imprese che necessitano di un piano di programmazione definito e specifico per il settore, per perseguire obiettivi atti a favorire la realizzazione di un circuito regionale integrato di interesse comune;

TUTELARE gli operatori e le professionalità altamente specializzate nel settore della Ceramica, anche attraverso il confronto con il Governo, al fine di individuare misure dirette a sostenere le aziende e per limitare la riduzione degli occupati nel settore;

PROMUOVERE, su piattaforme e in fiere, il Museo regionale della Ceramica di Deruta, il più antico museo italiano per la ceramica, quale valore umbro e strumento di conservazione della cultura e storia della maiolica a livello nazionale;

VALORIZZARE la figura del Maestro Artigiano, abilitato a svolgere attività di docenza e tutoraggio;

VALUTARE un evento fieristico regionale diretto a promuovere la ceramica umbra, in ottica di innovazione, anche con il supporto dell’Università degli Studi di Perugia, nel pieno rispetto della storia e tradizione della maiolica”.

Francesca PEPPUCCI (Lega): “C’è stato un lavoro importante che ha coinvolto due commissioni e forze di maggioranza e opposizione. Il testo, anche grazie all’apporto della Giunta, è stato arricchito e migliorato. Cultura, sviluppo economico, lavoro e identità sono i punti qualificanti. Mettere insieme storia e innovazione, aprirsi a nuove forme di vendita, prevedendo una vetrina digitale e coinvolgendo le piattaforme, richiamare turisti partendo dal prodotto identitario del territorio.

Ceramica artistica come patrimonio Unesco, battaglia del Comune di Deruta che andrà a portare giovamento a tutti i Comuni che lavorano sulla ceramica. Necessario un supporto alle piccole imprese con un piano di programmazione specifico. In questo momento di crisi, il settore ha visto aggravarsi le proprie difficoltà.

Dobbiamo tutelare i lavoratori, evitare il calo di occupazione e la perdita di conoscenze e competenze. Musei: i Comuni hanno dei propri musei civici con sezioni dedicate alla ceramica e poi c’è il Museo della ceramica istituito nel 1898. Promuovere tutto questo vuol dire portare benefici a tutti i territori. Importante anche la previsione di un evento fieristico regionale”.

Donatella PORZI (Pd): “Condivido la soddisfazione dei colleghi per questo atto importante. Bene le nostre città nel Touring club italiano con le Città della ceramica, associazione che opera da vent’anni ed è arrivata a comprendere 40 città. Importante il fatto che la Giunta abbia previsto nel Defr di insistere sulla formazione per questo settore, e penso al liceo di Deruta.

  • Il Museo è patrimonio da valorizzare, giusto il processo di identificazione e necessario fare una riflessione su aspetti di carattere culturale, come la formazione inserita nel Defr”.
Valerio MANCINI (Lega): “Il lavoro è frutto della collaborazione su un documento importante di cui do atto al proponente consigliere Bettarelli. Da rimarcare, tra i tanti contributi, quello relativo all’evento fieristico regionale, diretto a promuovere adeguatamente la ceramica umbra. Dobbiamo approfondire le sue potenzialità.

In una fase di crisi bisogna saper cercare altre aree di interesse, ad esempio spazi adeguati si potrebbero aprire anche per la valorizzazione dell’edilizia urbana attraverso l’opera dei ceramisti.

Importante la figura del Maestro di bottega, che consente di tramandare un mestiere che si estinguerebbe, bisogna investirci. Se formiamo persone nuove potremo avere idee nuove, che sono il sale della competitività. Promuovere il comune di Deruta nell’Unesco è importante, visto che i cinesi si sono inventati una città che ha il nome di Deruta”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*