Lavoratori a ‘chiamata’, Ciprini (M5S): “Approvato mio Odg che impegna il Governo ad adottare misure di sostegno per questa categoria finora esclusa da ogni forma di tutela”

Pur rientrando nella categoria dei lavoratori subordinati questa platea non ha potuto finora usufruire degli indennizzi previsti per gli altri beneficiari

 
Chiama o scrivi in redazione


“Ci sono tanti lavoratori che finora sono stati esclusi da misure di sostegno al reddito, come nel caso dei lavoratori con contratto di lavoro intermittente (a chiamata) che, a causa della crisi connessa all’emergenza epidemiologica da Covid-19, si sono visti cancellare le ‘chiamate’ da parte delle aziende che hanno sospeso e chiuso ogni attività” – afferma la deputata 5Stelle in commissione Lavoro Tiziana Ciprini.

“Pur rientrando nella categoria dei lavoratori subordinati, questa platea sta soffrendo della perdita di reddito, non avendo potuto finora usufruire delle stesse misure e degli indennizzi previsti per gli altri beneficiari.

Per questo motivo ho presentato un Ordine del giorno al Decreto Cura Italia, appena approvato, con il quale il Governo si è impegnato ad adottare iniziative a sostegno del reddito dei numerosi lavoratori con contratto di lavoro ‘a chiamata’, che ad oggi hanno subito una forte penalizzazione e perdita economica” – conclude Ciprini.

1 Trackback / Pingback

  1. LAVORATORI “A CHIAMATA”: APPROVATO MIO ODG CHE IMPEGNA IL GOVERNO AD ADOTTARE MISURE DI SOSTEGNO PER QUESTA CATEGORIA FINORA ESCLUSA DA OGNI FORMA DI TUTELA

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*