Ingegnere Ricci, cui prodest…? Spagnoli: «Chiusura assurda e incomprensibile»

Ingegnere Ricci, cui prodest…? Spagnoli: «Chiusura assurda e incomprensibile»
Carla Spagnoli

Ingegnere Ricci, cui prodest…? Spagnoli: «Chiusura assurda e incomprensibile»

da Carla Spagnoli
Ho ascoltato l’intervista a Claudio Ricci fatta dal Direttore Marcello Migliosi su Umbriajournal. Noto con rammarico la chiusura totale di Ricci verso qualsiasi possibilità di dialogo con la Senatrice Tesei e il centrodestra, dialogo da me auspicato da semplice cittadina umbra che ama la sua terra contro l’improponibile inciucio PD-Movimento 5 Stelle. Reputo la chiusura di Claudio Ricci assurda e incomprensibile, considerata la storia politica dell’ex sindaco di Assisi, che fu il candidato Presidente alle Regionali di quattro anni fa di tutta la coalizione unita!

‼ L'INTERVISTA ‼ Claudio Ricci​, invitato da Carla Spagnoli ad "incontrare" Tesei, risponde ne L'Intervista

‼ L'INTERVISTA ‼Claudio Ricci​, invitato da Carla Spagnoli ad "incontrare" Tesei, risponde ne L'Intervistahttps://is.gd/jU5ASH

Gepostet von Umbria Journal am Dienstag, 17. September 2019

Con questa scelta il ricandidato Claudio Ricci dimostra di non pensare ai cittadini umbri e alla loro voglia di rinnovamento politico ma di fare un favore alla sinistra e al suo sistema di potere che da più di 50 anni imperversa nella Regione: non scordiamoci il recente, vergognoso scandalo sulla sanità… Da che cosa è dettata questa chiusura “a riccio” di Ricci verso il centrodestra?

Da ambizione personale o da qualche “calcolo” politico? Qualunque sia la motivazione, l’unico risultato sicuro è che questa divisione porterà via voti al centrodestra disperdendone il consenso, un gran bel regalo per l’inciucio giallo-rosso!!! Consigliere Ricci, guardiamo in faccia la realtà, nuda e cruda: come può sperare di vincere da solo con le sue tre liste civiche, senza l’appoggio dei partiti nazionali (e, temo per lei, nemmeno dei cittadini) contro i due grandi schieramenti…?

Potrebbe ottenere, se tutto va bene, uno o due seggi in Consiglio Regionale, in compenso però porterà via voti al centrodestra e alla Tesei, candidata della coalizione. La sua mossa, Ingegner Ricci, rischia di essere decisiva, ma per il PD  novello sposo dei 5 Stelle, alla faccia del rinnovamento!!! È questo quello che vuole, Ingegner Ricci? Lei vuole davvero il cambiamento e una nuova classe politica in Regione…? Pensa davvero di essere più forte della coalizione di Lega, Fratelli d’Italia, Cambiamo! e Forza Italia? Mah, francamente mi auguro che ciò non accada… A questo punto, cari concittadini, è evidente che un voto a Ricci sarà un voto disperso o, peggio ancora, un “assist” indiretto alla sinistra e al suo vecchio sistema…

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
13 − 8 =