Inchiesta sanità, Rubicondi e compagni, sindacato no subalterno a Pd

 
Chiama o scrivi in redazione


Inchiesta sanità, Rubicondi e compagni, sindacato no subalterno a Pd

Inchiesta sanità, Rubicondi e compagni, sindacato no subalterno a Pd

da Rossano Rubicondi
Oggi 26 aprile 2019 numerosi iscritti alla camera generale italiana del lavoro dell’Umbria, autoconvocatisi e lavoratori presenti, hanno discusso della grave situazione politico sindacale venutasi a creare a seguito dell’inchiesta giudiziaria, denominata “concorsopoli”, e hanno espresso la propria preoccupazione per come la CGIL sta affrontando la situazione.

Inchiesta sanità, Rubicondi, silenzio assordante la Cgil in silenzio assordanteRibadiscono che la più grande organizzazione sindacale non può essere subalterna al sistema politico e istituzionale guidato, in Umbria, dal Partito Democratico. La CGIL è degli iscritti e deve essere indipendente.

Chiediamo che vengano convocate tutte le assemblee generali di categoria,così da chiarire la posizione con le iscritte i gli iscritti e con le lavoratrice e i lavoratori. Chiediamo l’intervento della CGIL nazionale per salvaguardare l’immagine, la storia e il lavoro politico dell’organizzazione nella nostra regione.

Ribadiamo con le compagne ed i compagni che si sono qui riuniti, per il bene della CGIL e per la passione sindacale che ci muove, che è con questi sentimenti che andremo avanti nel confrontarci e nello spronare, la CGIL tutta, a riscoprire i valori fondativi che l’hanno fatta grande.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*