In Umbria 12 Comuni al voto, si vota il 3 e 4 ottobre

In Umbria 12 Comuni al voto, si vota il 3 e 4 ottobre

In Umbria 12 Comuni al voto, si vota il 3 e 4 ottobre

Assisi, Bettona, Bevagna, Città di Castello, Nocera Umbra, Spoleto, per la provincia di Perugia, ed Amelia, Avigliano Umbro, Castel Giorgio, Montecastrilli, Otricoli, Parrano, per quella di Terni: sono i 12 comuni della regione (sui 92 totali) dove si svolgeranno le elezioni per scegliere il prossimo sindaco e rinnovare il Consiglio comunale. Appuntamento in programma il 3 e il 4 ottobre al quale gli schieramenti di centrodestra (che guida la Regione e alcuni dei centri più grandi), di centrosinistra e M5s si presentano spesso divisi, almeno al primo turno.


Fonte: Agenzia Nazionale Stampa Associata


Si voterà con il sistema elettorale maggioritario a doppio turno, con possibilità di ballottaggio il 17 e 18 ottobre, ad Assisi, Città di Castello e Spoleto, città con oltre 15 mila abitanti. E quelle maggiormente sotto i riflettori, con Città di Castello e Assisi ormai tra le poche grandi città umbre a essere guidate dal centrosinistra e con il consiglio comunale a Spoleto che si rinnova non per la scadenza di mandato, come per tutte le altre città, ma dopo la sfiducia all’ex sindaco Umberto De Augustinis.

  • Per Assisi è una sfida a cinque

Con il sindaco uscente Stefania Proietti (Pd, M5s, Assisi Domani, Assisi Civica), Marco Cosimetti (Lega, FdI, FI, Insieme-Cosimetti sindaco), Luigino Ciotti (@sinistra), Francesco Fasulo (L’amore per Assisi e frazioni, Lavoro per Assisi e frazioni, Meno tasse per Assisi e frazioni, Ambiente per Assisi e frazioni, Giovani per Assisi e frazioni) e Roberto Sannipola, Alternativa Riformista.

  • Schieramenti divisi a Città di Castello

Con Luca Secondi (Pd, Luca Secondi sindaco, Partito Socialista, La Sinistra), Luciana Bassini (M5s, Castello Cambia, Civici per Città di Castello, Sinistra civica progressista, Unione civica Tiferno), Roberto Marinelli (Lega, Marinelli sindaco, Autonomi e partite Iva), Andrea Lignani Marchesani (FdI, Fi, Civica Castello).

  • A Spoleto in pista ci sono sette candidati, con frammentazioni in entrambi gli schieramenti.

Sono infatti in lizza Andrea Sisti (Pd, M5s, Eleggi Spoleto, Civici Per, Ora Spoleto), Giancarlo Cintioli (Insieme per Spoleto, Rinascere per Cintioli, Difendiamo Spoleto, Spoleto Sì) e Diego Catanossi (Spoleto 2030), Paolo Imbriani (Lega, Spoleto nel Cuore, Cambiamo), Sergio Grifoni (FdI, Alleanza civica, Obiettivo comune), Maria Elena Bececco (Fi, Spoleto futura) e Rosario Murro (Popolo della Famiglia).

Nocera Umbra centrodestra compatto intorno al segretario regionale della Lega, Virginio Caparvi, mentre il centrosinistra presenta Massimo Montironi.

Bettona a contendersi la fascia tricolore ci saranno il sindaco uscente Lamberto Marcantonini, per Lega e FI con la lista Bettona Quadrifoglio, Valerio Bazzoffia, appoggiato da FdI, con Bettona da Vivere, Lucio Bambini (Cambiamo Bettona), appoggiato dal Pd, e Gianluca Schippa.

Bevagna il sindaco Annarita Falsacappa, Congresso civico per Bevagna, di Pd e civici centrosinistra sfiderà Mario Lolli (Siamo Bevagna) e la candidata del centrodestra Elisa Fioroni Torrioni (Bevagna Riparte).

Per i sei comuni del ternano, Amelia vede un centrodestra compatto ad appoggiare la sindaca uscente Laura Pernazza (Lista per Amelia), il candidato per Pd e M5s è Pompeo Petrarca (Amelia domani) mentre Piero Bernardini (Lista obiettivo comune) è sostenuto dai partiti di Renzi e Calenda.

Avigliano Umbro invece è pronto per una sfida a due tra il sindaco Pd uscente Luciano Conti (Avigliano prima di tutto) e il suo vice Roberto Pacifici appoggiato dai socialisti (Per Avigliano Umbro).

Andrea Garbini, esponente di Fdi, a Castel Giorgio tenterà il bis con la lista Cambiamo Castel Giorgio. Dovrà vedersela con Vincenzo Batella (Insieme per Castel Giorgio) per il centrosinistra.

Sarà una corsa a tre per conquistare la fascia tricolore a Montecastrilli: oltre all’esponente Pd e attuale vicesindaco, Benedetta Baiocco (Montecastrilli domani), ci sono due ex Dem come Riccardo Aquilini (Civicamente per Montecastrilli) e Carlo Mancini (Insieme per cambiare).

Per la poltrona di primo cittadino ad Otricoli corrono invece l’uscente Antonio Liberati (Certezza e Futuro) con l’appoggio del centrodestra e il civico Luca Papi (Nuova Otricoli).

Infine, a Parrano si ricandida il sindaco uscente di centrosinistra, Valentino Filippetti (Parrano bene comune), contro Carlo Ceci (Noi no).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*