Impianti recupero rifiuti sono necessari, ma tutela del territorio

 
Chiama o scrivi in redazione


Impianti recupero rifiuti sono necessari, ma tutela del territorio

“Come Lega riteniamo che, da sempre, gli impianti di recupero e trattamento dei rifiuti siano necessari, in quanto fondamentali per rendere concreta l’economia circolare e realizzare una vera Green Econmy, ma nell’individuarli occorre tenere presente due capisaldi: il principio di prossimità, per evitare una vera e proprio “migrazione” di rifiuti che vede oltre 200mila tir spostarsi ogni anno da un punto all’altro della Penisola, per la insufficiente presenza di impianti in una parte del nostro Paese, ma anche la vocazione dei territori. Ecco perché sosteniamo la decisione del sindaco di Orvieto, Roberta Tardani relativamente alla ventilata realizzazione dell’impianto di recupero di rifiuti non pericolosi a Ponte Giulio”.

© Protetto da Copyright DMCA

Con queste parole il Vice Presidente della “Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati”, Sen. Luca Briziarelli e Daniele Carissimi, Responsabile Ambiente Lega Umbria; intervengono sulla vicenda che sta interessando Orvieto, ribadendo che “Anche alla luce della trasformazione che c’è stata, nel corso del tempo, in termini di sensibilità verso il riciclo dei rifiuti e tutela dell’ambiente, non si può pretendere che indicazioni vecchie di anni, siano ancora al passo con quelle che sono le vocazioni di un territorio. In questo caso crediamo che la particolare attenzione verso l’ambiente e il paesaggio dimostrata dal Comune di Orvieto – spiegano gli esponenti del Carroccio – sia condivisibile, in quanto il territorio risulta già molto provato dalla presenza della discarica, per altro al centro, negli anni, di varie inchieste da parte della Magistratura.

L’Umbria – sottolineano Briziarelli e Carissimi – ha necessità di rivedere complessivamente l’impiantistica regionale e auspichiamo che ciò possa avvenire nell’ambito dell’approvazione del nuovo ‘Piano regionale di gestione integrata dei rifiuti’ al quale l’Assessore Roberto Morroni e la Presidente Donatella Tesei stanno lavorando e al quale la Lega darà senz’altro il proprio contributo.

Siamo tutti consapevoli che gli impianti vadano realizzati e affidati a soggetti in grado di svolgere questo delicato lavoro, ma c’è la necessità da parte delle amministrazioni di fare particolare attenzione prima di esprimere pareri positivi, in quanto, insieme a tanti soggetti e progetti validi, purtroppo in Italia a volte accade di assistere ad aziende che decidono di guardare alla Green economy e all’economia circolare solo per profitto, senza tenere davvero presente la difesa dell’ambiente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*