Gubbio, Movimento 5 Stelle, inizia la seconda liberazione di Gubbio

Appello Marini, M5s, no ad elemosine di Stato, restituire dignità alle persone

Movimento-5-StelleIl 25 Aprile il Movimento 5 Stelle consegnerà la propria lista e le proprie firme per partecipare alle prossime elezioni amministrative del 25 Maggio. “Questo giorno per noi rappresenta l’inizio della seconda “liberazione” di Gubbio, grazie, questa volta, ad una lista compatta e un candidato sindaco che lavora da oltre due anni per creare un’alternativa credibile e competente nella nostra città. Dall’inizio della nostra azione politica abbiamo sempre perseguito l’obiettivo di liberarci dall’occupazione dei vecchi personaggi che hanno incrostato tutti i livelli della nostra comunità e da un’accozzaglia ingestibile di liste che già ci hanno portato verso il disastro. Dobbiamo liberare la città da una guerra che ha messo gli eugubini gli uni contro gli altri e Gubbio stessa ai margini della nostra regione. E’ il momento di mandare a casa i vari Pecci e Smacchi responsabili del commissariamento del nostro comune; lasciare definitivamente a casa Stirati, che prima con il PSI di Craxi, poi con i DS di Occhetto, poi di D’Alema, poi di Bersani, ha già avuto innumerevoli opportunità di cambiare Gubbio, cosa in cui non è mai riuscito. Stirati già vicesindaco di Gubbio, vicepresidente della provincia di Perugia non può rappresentare in nessun modo il cambiamento di cui abbiamo bisogno. Dal 25 Aprile ci vogliamo liberare da tutti questi personaggi: tutti a casa. E’ necessario liberare le energie di una città stanca e pensare a costruire una Gubbio diversa. I cittadini devono poter decidere su proposte politiche chiare e sulla base di informazioni precise, e soprattutto che possano conoscere in dettaglio il gruppo politico che andranno a votare. Il Movimento 5 Stelle mette a disposizione già da due mesi i propri candidati con la loro storia e le loro competenze, pubblicate sul sito www.gubbio5stelle.it Il 25 Aprile sarà anche il giorno in cui Gubbio vedrà una grande novità politica: per la prima volta le candidature ad assessore saranno aperte alle competenze e non si piegheranno alle logiche di partito. Grazie ai loro curriculum ed ai colloqui, le candidature passeranno al vaglio del gruppo consiliare e poi a quello del sindaco che selezionerà una squadra di governo capace di dialogare da pari a pari con i dirigenti ed il consiglio, una squadra che rappresenterà un forte valore aggiunto per l’amministrazione. Essere curiosi, informarsi, sapere le cose sarà la vera liberazione di Gubbio: siete pronti?”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*