Giunta Tesei è quasi fatta, Luca Coletto del Veneto potrebbe diventare assessore alla salute

Giunta Tesei è quasi fatta, Luca Coletto del Veneto potrebbe diventare assessore alla salute

Giunta Tesei è quasi fatta, Luca Coletto del Veneto potrebbe diventare assessore alla salute

Luca Coletto, già componente dell’esecutivo del Veneto con la stessa delega e sottosegretario alla Salute del governo gialloverde, potrebbe essere l’assessore esterno alla sanità umbra. Il suo nome lo avrebbe suggerito lo stesso Matteo Salvini alla governatrice Donatella Tesei. L’entrata in scena dell’ex assessore del Veneto ha fatto prevalere la scelta politica su quella tecnica di Caforio.

Ma chi sono gli altri della giunta?

Valerio Mancini, mister preferenze della Lega, non vorrebbe dimettersi da consigliere e pertanto le sue quotazioni scendono. Per lui sembra scontata la presenza nell’ufficio di presidenze e a capo di una commissione “pesante”.

Daniele Carissimi, sempre in quota Lega, settimo eletto, e pronto a lasciare la poltrona di Palazzo Cesaroni. Per lui la presidente ha pensato alla delega per le politiche ambientali. Al suo posto in consiglio entrerebbe come primo dei non eletti, Enrico Melasecche.

Gli ultimi dettagli dovrebbero essere stati definiti ieri sera nell’incontro che le presidente Tesei ha avuto con gli esponenti nazionali e regionali della Lega.

Per quanto riguarda Fratelli d’Italia ci sarebbe un terzetto di nomi. Tra questi per un posto da assessore regionale-tecnico ci sarebbe Michele Fioroni che molto si è speso in campagna elettorale per sostenere FdI e la presidente Tesei. Nessuna notizia per gli altri due nomi.

Rimane Marco Squarta, lui sarà indicato come presidente dell’Assemblea legislativa regionale. Poi c’è Forza Italia con il suo unico eletto: Roberto Morroni che vuole restare consigliere accettando nel tempo stesso la carica di assessore.

L’ex sindaco di Gualdo Tadino avrebbe confermato tale intenzione rispetto alla quale anche la governatrice non avrebbe posto riserve. La presidente Tesei, con Morroni in Consiglio, potrebbe chiamare in giunta Laura Pernazza che diventerebbe il terzo assessore esterno.

Poi c’è Paola Agabiti Urbani votata nella lista della presidente. Le dimissioni da consigliere regionale non sono mai state chieste nel caso di un suo ingresso in Giunta. Il sindaco di Scheggino sarebbe la seconda donna della giunta regionale, dopo la presidente.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
3 × 19 =