Giulietti (PD), interrogazione per sostituire il Sistri

On. Giulietti
On. Giulietti

Il Governo sostituisca al più presto il Sistri, il Sistema di controllo di tracciabilità dei rifiuti, con un sistema di tracciabilità che risponda all’esigenza di una corretta gestione dei rifiuti e che non gravi ulteriormente sulle aziende. Lo chiede in un’interrogazione al ministro dell’Ambiente il deputato Pd Giampiero Giulietti che spiega: “Ho chiesto al  Governo cosa intende fare per sostituire al più presto il Sistri con un sistema di tracciabilità che risponda all’esigenza di una corretta gestione dei rifiuti, attraverso un modello che non gravi sulle aziende con ulteriori costi e procedure complesse ed ingestibili, provocando a volte rallentamenti per le stesse e, in alcuni casi, addirittura il blocco delle attività.

“L’interrogazione – prosegue Giulietti –  nasce dalla presa d’atto dell’ulteriore sospensione delle sanzioni, della proroga della tracciabilità cartacea e, in particolare, della prospettiva, annunciata dal Governo di un decreto che escluda dal Sistri le imprese con meno di 10 dipendenti, che di fatto cancellerebbe l’assurda equiparazione dei rifiuti di un parrucchiere e di un piccolo commerciante con quelli di un’industria. Tutti provvedimenti che provano come si stia capendo l’inadeguatezza del sistema alle esigenze delle imprese e del Paese, dal momento che il Sistri rappresenta, per il mondo della piccola e media impresa, l’emblema dello squilibrio burocratico del Paese avendo dimostrato troppe criticità che riguardano l’interoperabilità, i malfunzionamenti tecnici e tecnologici di dispositivi e sistema, la lentezza delle procedure, oltre a costi esorbitanti alle imprese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*