Estremismo in Casa: Bori (Pd) Accusa Fratelli d’Italia

Bori sottolinea l’ironia dell’accusa di estremismo da parte di Fratelli d’Italia

Estremismo in Casa: Bori (Pd) Accusa Fratelli d’Italia

Estremismo in Casa: Bori (Pd) Accusa Fratelli d’Italia

Estremismo in Casa –  Bori, membro del Partito Democratico, ha lanciato un’accusa diretta a Fratelli d’Italia durante i recenti ballottaggi. Secondo Bori, l’estremismo che Fratelli d’Italia cerca di attribuire agli avversari politici è, in realtà, presente all’interno del loro stesso partito.

Margherita Scoccia e i suoi alleati, secondo Bori, non dovrebbero cercare estremisti altrove, ma piuttosto fare un esame di coscienza. La destra, terrorizzata all’idea di perdere il potere, sta cercando di radicalizzare lo scontro politico, dipingendo gli avversari come pericolosi sovversivi. Tuttavia, Bori sostiene che le uniche vere minacce provengono proprio da loro.

Un’inchiesta di Fanpage ha rivelato un quadro inquietante. Tra i giovani di Fratelli d’Italia, si sono riscontrati episodi di razzismo, violenza, discorsi d’odio, discriminazioni, motti nazisti, apologia del fascismo, saluti romani e indottrinamento. Questi comportamenti sono spesso accompagnati da ambizioni di carriera e possibili frodi ai danni dello Stato. Questa “melma nera”, come la definisce Bori, è stata deliberatamente ignorata dalla candidata sindaco della destra, che si è sempre dichiarata appartenente a Fratelli d’Italia.

Bori ha poi difeso Vittoria Ferdinandi, Cavaliere all’Ordine del Merito scelta dal Presidente della Repubblica, che è stata accusata di essere un pericolo pubblico. Ferdinandi, secondo Bori, ha invece risvegliato l’entusiasmo, la gioia e il coraggio delle idee in una città che era rimasta addormentata per troppi anni. Bori è convinto che i cittadini non si lasceranno ingannare e non accetteranno l’abbassamento del livello del dibattito politico promosso da chi finge di non vedere l’estremismo che risiede in casa propria.

1 Commento

  1. a ecco ” fanpage”!!!!! e perché non topolino caro bori. comunque dimentica, il bori, di avere un asso ( certo) nella manica per contrastare il fantomatico problema: quella signorina dal martello facile.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*