Elezioni regionali, Andrea Fora sosterrà con forza la candidatura di Vincenzo Bianconi

 
Chiama o scrivi in redazione


Elezioni regionali, Fora-Bianconi accordo fatto, ma dentro anche un ex della Marini

Elezioni regionali, Andrea Fora sosterrà con forza la candidatura di Vincenzo Bianconi

da Andrea Fora
Care amiche, cari amici, care lettrici e lettori, sono state settimane davvero intense e frenetiche. Ho vissuto un turbinio di emozioni che ricorderò sicuramente a lungo. Con tanti amici, colleghi, professionisti abbiamo pensato e creduto di poter cambiare l’Umbria in questo periodo, di poterla innovare con idee e progetti volti a creare lavoro per i giovani, per le nostre aziende, per le nostre famiglie, per contribuire a vivere in una regione più sana e più trasparente, dove si premia il merito e non le raccomandazioni.

Abbiamo lavorato a una squadra, abbiamo messo a punto il programma e avviato un grande cantiere civico, ottenendo il consenso di tante comunità e di alcuni partiti, tra cui il Partito Democratico.

Ho abbandonato le attività di cui mi occupavo per potermi mettere al servizio di questo progetto e della mia regione. Le cose non sono andate come speravo.

Avevo chiesto discontinuità e liste rinnovate al PD: non ci sono state. Anzi, per tutta risposta è arrivato il veto del M5S alla mia candidatura come presidente. Devo dire che mi è sembrato onestamente incredibile che proprio quel movimento abbia chiesto, come scalpo per una alleanza, la testa dell’unico civico che aveva chiesto un cambiamento vero. Producendo sulla stampa e sulla testa degli umbri un balletto francamente imbarazzante per cercare un candidato che apparisse “più civico” di me.

Non lo nascondo: in questi giorni a tratti è stato persino complicato mantenere la lucidità, strattonato da una parte e dall’altra. Ho ricevuto tante offerte e incoraggiamenti di andare avanti anche da soli senza il PD.

So solo che a me hanno insegnato che la politica è occuparsi del bene comune. Che non è necessario stare per forza nelle istituzioni per fare politica, anche se ci sono posizioni dalle quali è più facile potere dare una mano in modo più attivo.

C’è una cosa, però, che rimane ferma: ho sempre chiesto e lavorato per l’unità, per superare i protagonismi personali, per cercare di costruire un cantiere innovativo a servizio delle nostre comunità. Siamo stati travolti dalle dinamiche nazionali di un accordo PD-M5S deciso a Roma, che si è concretizzato in Umbria a 6 giorni dalla ufficializzazione delle liste.

Non mi ero mai affacciato alla politica fino a qualche mese fa e confesso che lo spettacolo che mi ha travolto in alcuni momenti mi ha sdegnato. Senza fare l’anima bella, perché so che in politica è necessario anche scendere a compromessi, continuo a credere che i suoi veri propulsori siano passione e motivazione.

Oggi il bisogno prioritario della nostra comunità regionale e dei nostri cittadini è quello di non cedere la nostra regione ad una forza sovranista, violenta e populista. A questo bisogno vanno anteposte tutte le nostre velleità personali.

Per questo contribuirò, con i mezzi che ho e nonostante tutto, a questo obiettivo. Sostenendo con forza la candidatura di Vincenzo Bianconi, persona che stimo e che incoraggio. Vincenzo può fare bene. É un imprenditore ed amico ed io lo aiuterò e sarò al suo fianco. Gli ho anche consegnato il programma che abbiamo prodotto in questi mesi con il contributo delle tante professionalità locali e nazionali coinvolte. Ne farà l’uso migliore. Le persone passano, ma le idee rimangono. Lui non ha colpe per quello che è successo. E gli umbri neanche.

Io, comunque vada, non smetterò di fare politica, come tanti che si impegnano ogni giorno sul territorio. Per quello che mi sarà possibile, mi farò portavoce delle tante istanze che da lì provengono presso coloro che si candideranno a governare questa splendida terra.

Lo farò perché è quello che ho sempre fatto.

P.s.: la mia pagina Facebook rimarrà attiva. Cambierà solo il nome: si chiamerà semplicemente Andrea Fora. Semplicemente, come uno che ha ancora voglia di cambiare il mondo dove vive. Insieme a tutti coloro che lo vorranno fare con me.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*