Elezioni in Umbria, Giacomo Leonelli, Pd vince sfida governo territori

“Da oggi, spiega il segretario, saremo al lavoro per l'elezione di Carlo Rossini"

Perdura a Fontivegge la situazione di totale insicurezza per i cittadini. Nella foto sopra Giacomo Leonelli (Pd)
Perdura a Fontivegge la situazione di totale insicurezza per i cittadini. Nella foto sopra Giacomo Leonelli (Pd)

Elezioni in Umbria, Giacomo Leonelli, Pd vince sfida governo territori

PERUGIA – “Il Pd vince la sfida del governo dei territori e continua a dimostrarsi interlocutore credibile e affidabile, il centrosinistra tiene e supera la prova del voto. La tornata elettorale per il rinnovo delle amministrazioni locali appena conclusa ci lascia segnali incoraggianti e ci pone di fronte a nuove sfide con le quali misurarci con competenza e innovazione”. Così, in una nota, il segretario del Pd Umbria Giacomo Leonelli a commento dell’esito del voto a poche ore dalla chiusura delle urne. “Nel complesso – spiega Leonelli – registriamo dati positivi nelle realtà più grandi, quelle dove può esserci una lettura politica del voto.

A Narni – aggiunge Leonelli – il sindaco De Rebotti centra un risultato straordinario: una meritata vittoria al primo turno, difficilissima visto il numero di candidati e considerato il panorama nazionale, frutto di anni di impegno per il bene comune e di buon governo. Bene Rossini a Todi, col quale ora saremo al lavoro per l’obiettivo ballottaggio. Nelle realtà più piccole, come è normale, prevalgono dinamiche civiche, sia dove si è vinto – come a Cascia, dove De Carolis vince bene, a Monteleone di Spoleto, a Valtopina, dove l’affermazione di Baldini, candidato e segretario del Partito Democratico cittadino, è imponente – sia dove si è perso – come a Deruta, dove la lista vincente e il neo eletto sindaco Toniaccini dimostrano, come temevamo, di saper intercettare un consenso trasversale a scapito degli schieramenti tradizionali”.

“Per quanto riguarda il Pd – ancora Leonelli – non posso che esprimere soddisfazione per il dato complessivo, che evidenzia un consenso consolidato: a Todi cresciamo rispetto alle amministrative 2012, il dato più omogeneo per un raffronto, di quasi un punto percentuale, a Narni ci attestiamo di poco sotto ma con una lista ‘del sindaco’ che sfiora i 10 punti percentuali e che ovviamente intercetta molti nostri potenziali consensi. Ovunque, dove si è votato, portiamo in consiglio comunale persone preparate e appassionate e tra i primi degli eletti c’è una generazione di giovani che coniuga innovazione e competenza, a dimostrazione di un progetto che nei territori sa rinnovarsi”.

“Da oggi – conclude Leonelli – saremo al lavoro per l’elezione di Carlo Rossini a sindaco di Todi e soprattutto per assicurare alle nostre città un governo serio, affidabile, capace di ascoltare e di interpretare i bisogni delle persone. A tutti i candidati e agli eletti vanno il mio più sincero ringraziamento per la passione e per l’impegno spesi in campagna elettorale, le mie congratulazioni, i miei auguri di buon lavoro”.

Elezioni sindaco, è ballottaggio, ora serve patto per Todi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*