Comunità Montana Trasimeno-Mediotevere, Lega Nord, coprire i debiti

Il valore del patrimonio non è sufficiente a coprire i debiti. Regione e Comuni facciano chiarezza"

Comunità Montana Trasimeno-Mediotevere, Lega Nord, coprire i debiti

Comunità Montana Trasimeno-Mediotevere, Lega Nord, coprire i debiti

PERUGIA – “La situazione dei debiti della comunità montana Trasimeno-Mediotevere è esplosiva e rischia di abbattersi in maniera grave sui bilanci dei Comuni” lo sostengono in una nota Luca Briziarelli Responsabile delle aree tematiche Lega Nord e referente per il Trasimeno e Valerio Mancini, Consigliere Regionale e Vice Presidente dell’Assemblea Legislativa. “Anche se la maggior parte dei cittadini lo ignora, la comunità montana non è ancora chiusa e la sua situazione finanziaria continua ad aggravarsi.

Già alla fine del 2016 si prevedeva un peggioramento di oltre 4 milioni rispetto al piano di Liquidazione approvato nel 2014, ora la situazione sembra ulteriormente peggiorati per tre aspetti in particolare: il patrimonio è stato sovrastimato, i crediti esigibili sono risultati inferiori a quanto inizialmente attestato e i debiti, anche a causa degli interessi passivi, continuano a crescere.

La cosa più grave è che il commissario liquidatore ha ribadito, nero su bianco, che la dimensione del debito è molto maggiore rispetto alle somme che possono essere ricavate dalla vendita del patrimonio immobiliare. Comuni e Regione conoscono la situazione da tempo, ma non hanno ancora trovato una soluzione.

Fino ad oggi sembrava che i Comuni avrebbero dovuto farsi carico solo del debito residuo al termine della procedura di liquidazione, ora invece la situazione è talmente grave che non si esclude  la necessità di dover intervenire già prima. Per questo, come Lega nord Umbria, sia a livello comunale che regionale  informeremo i cittadini e chiederemo che si accertino eventuali responsabilità da parte degli amministratori”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*