CasaPound, censura social si abbatte anche sui due consiglieri comunali umbri

CasaPound: censura social si abbatte anche sui due consiglieri comunali umbri Nulli e Andreani

Dopo l’oscuramento delle pagine locali e nazionali di CasaPound e dei profili dei militanti e dei dirigenti dai social network , la censura si abbatte in Umbria anche sui consiglieri comunali Andrea Nulli e Saverio Andreani,
Un vero e proprio abuso quello perpetrato dalla piattaforma social anche perché il comportamento dei consiglieri è sempre stato corretto e rispettoso degli standard, non certo incitante all’odio o alla discriminazione razziale.
E’ un provvedimento ridicolo e mirato a colpire solo chi la pensa diversamente e lo dimostra il fatto che sia avvenuto lo stesso giorno del voto della fiducia a questo governo fantoccio, quando anche CasaPound era in piazza con le forze sovraniste di fdi e lega.

“Vorremmo sapere ad esempio – commenta Nulli – cosa costituisca incitamento all’odio nella pagina oscurata “Comune di Todi reparto manutenzioni” nella quale facevo un resoconto fotografico delle opere compiute dalla nostra amministrazione comunale: questo dimostra come sia un atto volutamente politico e di censura”.

“Ci chiediamo – conclude Andreani – come sia possibile che invece profili e pagine di sinistra siano liberi di riversare odio, insulti e minacce di morte senza nessuna censura, forse è il benvenuto del nuovo governo non eletto a chi la pensa diversamente?”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
5 + 9 =