Camilla Laureti è la nuova segretaria provinciale del Partito Democratico di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Camilla Laureti è la nuova segretaria provinciale del Partito Democratico di Perugia

PERUGIA – Camilla Laureti è la nuova segretaria provinciale del Pd di Perugia: è stata proclamata ieri nel corso della prima assemblea eletta nei congressi di circolo. Al suo fianco saranno Massimo Alunni Proietti, presidente, con Rosanna Zaroli e Giuliana Bicchieraro vicepresidenti, Antonio Candeliere, in veste di tesoriere, Carlo Antonini, Giuseppina Bonerba e Cristina Monaldi in commissione di garanzia. Presto sarà nominata la nuova segreteria, con il compito di dare gambe agli ambiziosi obiettivi che Laureti ha messo sul tavolo: impegno, confronto, apertura per essere sempre più presenti e per una visione sempre più credibile e all’altezza delle sfide.
“Al Pd – ha detto – servono dialogo, idee nuove, persone generose che, insieme, sappiano trasformare le idee in progetti”. La prima segretaria donna nella segreteria provinciale di Perugia ha dedicato questo nuovo corso a tutte le donne: ne sono state elette a maggioranza, ieri, nell’assemblea tenuta a battesimo da Cecilia D’Elia, portavoce delle Democratiche e responsabile delle politiche di genere e della parità della segreteria di Letta. Con lei anche Morena Bigini, reggente delle dem della provincia di Perugia.
“Ora dobbiamo essere in campo con entusiasmo e con tutte le nostre forze – ancora Laureti – per cogliere al meglio le sfide importanti che i tempi che stiamo vivendo ci impongono”, ascoltando, coinvolgendo e mettendo il partito in connessione con i temi che toccano da vicino le persone e i territori. Ascolto e partecipazione sono, secondo Laureti, alla base di una politica fatta per imprimere il cambiamento, risolvere i problemi delle persone e volgere lo sguardo al futuro. “Se non lo facciamo ora – ha concluso la segretaria provinciale – tra qualche anno parleremo e scriveremo di opportunità che non abbiamo saputo cogliere. E non possiamo permettercelo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*