Area di crisi complessa, Lega, lavorare al meglio per il territorio

 
Chiama o scrivi in redazione


Area di crisi complessa, Lega, lavorare al meglio per il territorio

“Nel ciclo di audizioni previste dalla Commissione Industria del Senato in missione a Terni, guidata e presieduta dal senatore della Lega, Paolo Ripamonti, abbiamo ascoltato l’assessore regionale Fioroni, il presidente della Provincia di Terni, Lattanzi e i sindaci di Terni, Latini e di Narni, De Rebotti. Nel pomeriggio invece è stata la volta di Confindustria, Confapi, ConfCooperative Umbria, e le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

Quanto emerso dalle audizioni di oggi ci consentirà di lavorare al meglio per integrare e aggiornare gli strumenti legislativi delle aree di crisi complessa, in termini di creazione di un ecosistema funzionale all’innovazione e alla riconversione delle realtà presenti sul territorio.

Fondamentale sarà avere il PNRR regionale come perno centrale di queste azioni, e i progetti e le soluzioni messe in campo fino ad ora dalla Regione e dalla Giunta Tesei vanno sicuramente nella giusta direzione.

Nel corso del dibattito è stato evidenziato come l’area di crisi ternana sia caratterizzata da situazioni che hanno delle ragioni differenti fra loro: Novelli, Treofan, Basell, Eskigel e AST per dirne alcune, hanno delle storie completamente diverse fra loro.

L’area di crisi complessa necessita oggi di essere aggiornata ed integrata anche con gli strumenti del PNRR avendo come perno centrale alcuni grandi punti di sintesi, coesione e sviluppo tramite il mondo dell’Università e della ricerca, diversificazione settoriale e sviluppo delle infrastrutture”. Così la nota dei Senatori della Lega: Stefano Lucidi, Valeria Alessandrini e Luca Briziarelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*