Amazon apre in Umbria ma non a Terni, quali progetti per sviluppo città?

 
Chiama o scrivi in redazione


Amazon apre in Umbria ma non a Terni, quali progetti per sviluppo città?

E’ inaccettabile questo silenzio tombale da parte dell’amministrazione comunale rispetto agli interventi di sviluppo economico quanto mai necessari per la nostra città. In merito alla vicenda Amazon e al progetto di apertura di un magazzino di prossimità in Umbria, il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha presentato un’interrogazione a risposta urgente al sindaco di Terni, Leonardo Latini, e agli assessori della giunta comunale: “Apprendiamo da notizie stampa – scrive il M5S nell’interrogazione – che Amazon sta per sbarcare in Umbria con un progetto per allestire un magazzino di oltre cinquemila metri quadrati e circa 300 posti di lavoro. Il colosso della distribuzione aveva individuato otto punti sparsi sul territorio regionale, tuttavia a quanto pare in corsa sono rimasti solo Magione e Bastia Umbra”.

© Protetto da Copyright DMCA

Slow Umbria, rete sentieristica, turismo e sport outdoorEppure Terni, insieme a Narni, disporrebbe di una piastra logistica di nuova generazione adiacente a terreni idonei a grandi cubature. Da qui la richiesta di chiarimento alla giunta del sindaco Latini: “Appare completamente assente – insistono i consiglieri del Movimento – un progetto di sviluppo economico del territorio da parte della nuova amministrazione, che non può essere inteso con la semplice apertura di un nuovo Palazzetto dello Sport, peraltro su progetto avviato dalla precedente amministrazione. In un territorio dove la disoccupazione è in aumento e si moltiplicano le vertenze sindacali per la chiusura degli stabilimenti produttivi, troviamo inaccettabile questo silenzio tombale da parte dell’amministrazione comunale rispetto agli interventi di sviluppo economico quanto mai necessari per la nostra città”.

“Chiediamo – concludono nell’interrogazione – al sindaco e agli assessori se la sede di Terni era stata opzionata da Amazon fra le otto soluzioni possibili. Se sì, per quale motivo sia stata poi scartata dalla selezione. Quante sono state le interlocuzioni della nuova amministrazione con i diversi stakeholder da inizio mandato per nuovi piani di sviluppo su Terni. Quale sia il ruolo di Sviluppo Umbria insieme al Comune nello sviluppo del nostro territorio e quali siano i piani strategici dei prossimi anni riguardo allo sviluppo economico di questa città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*