Segnaletica turistica nel Comune di Perugia, interrogazione dei consiglieri Zuccherini e Bistocchi

 
Chiama o scrivi in redazione


Segnaletica turistica nel Comune di Perugia, interrogazione dei consiglieri Zuccherini e Bistocchi

Segnaletica turistica nel Comune di Perugia, interrogazione dei consiglieri Zuccherini e Bistocchi

“Nelle forme della cultura, l’Umbria si rappresenta nel suo contenuto storico, artistico e spirituale e disegna, attraverso di esse, l’essenza della propria identità, che diventa concreta, visibile e palpabile, concedendo a chi voglia visitarla e conoscerla la porta dei suoi molti tesori. In questo contesto Perugia, capoluogo amministrativo della nostra regione, non manca di portare il proprio contributo. Città che custodisce importanti tracce dei suoi periodi storici, è meta culturale e turistica di rilievo”.

Inizia così una nota dei Consiglieri Zuccherini e Bistocchi in merito ad una interrogazione presentata alla Giunta comunale sul tema del turismo ed, in particolare, sulla segnaletica e comunicazione turistica.

“Durante questo difficile anno che ancora stiamo vivendo, caratterizzato purtroppo dall’emergenza sanitaria derivata dalla diffusione del coronavirus in tutto il mondo, nel periodo estivo di allentamento del contagio e ripresa dei collegamenti e della socialità delle persone, si è registrata in tutta l’Umbria, e in particolare a Perugia, un numero considerevole di turisti, probabilmente inaspettato fino a poche settimane prima.

Al fine di modernizzare e rendere più omogenea la segnaletica turistica della città, nel 2018 è stato lanciato il progetto di riqualificazione della comunicazione e segnaletica turistica. Il progetto prevedeva la realizzazione di una serie di totem da apporre in varie zone della città e, a supporto della struttura, la creazione di un’App digitale. Durante l’inaugurazione del progetto veniva presentata solo un’anticipazione della nuova segnaletica con i primi 4 totem, di un progetto ben più ampio.

A più di un anno dall’inaugurazione, risultano presenti in città solo i primi 4 totem realizzati e la piattaforma digitale, che doveva mettere in rete ed armonizzare le informazioni riguardanti i luoghi di interesse, gli eventi presenti in città, fino ad arrivare ai locali commerciali ed artigianali di Perugia, non è attiva”.

“Per questo – affermano i consiglieri – abbiamo voluto interrogare la Giunta chiedendo il motivo per il quale si è arenato il progetto della nuova segnaletica, che comporta anche l’indisponibilità dell’applicazione digitale e il costo complessivo del progetto di riqualificazione della segnaletica turistica di Perugia, comprensiva della creazione dell’applicazione digitale che risulta indisponibile e le procedure di assegnazione dei lavori”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*