Seconda edizione per il Calendario Civile della città di Perugia per il 2021

 
Chiama o scrivi in redazione


Seconda edizione per il Calendario Civile della città di Perugia per il 2021

Seconda edizione per il Calendario Civile della città di Perugia per il 2021

di Francesco Gori
E’ un’opera di particolare interesse socio-culturale unica nel suo genere.  ( Perugia) La grande accoglienza e il successo riscosso con la realizzazione del primo Calendario Civile della Città di Perugia, edizione  2020, ha incoraggiato gli autori e le associazioni  perugine a rilanciare l’iniziativa, nonostante le non poche difficoltà dovute alla situazione sanitaria.

© Protetto da Copyright DMCA

Il calendario del 2021 si presenta con lo schema di quello dell’anno precedente. L’opera del calendario, in  sintesi,  rappresenta una rielaborazione della memoria di persone, fatti, eventi, che nell’arco del tempo  intercorso fra il XX Giugno 1859 e la fine del 2018,  hanno reso la città di Perugia più civile, più laica, democratica e popolare; infatti nel datario del calendario sono riportati cenni storici  della città, personaggi , avvenimenti , momenti   celebrativi e più significativi,

  • valore e il significato incisivo

il tutto correlato anche da foto dell’epoca e contemporanee.  Molte date, nomi ed eventi sono stati aggiunti o sostituiti; le schede di approfondimento sono state rinnovate tutte, alcune argomentano temi o personaggi già presenti, per il valore e il significato incisivo che hanno avuto nelle vicende cittadine, sul piano storico, sociale, culturale ad esempio: il poeta Sandro Penna, il XX Giugno 1859 e il XX Giugno 1944, il Defensor Civitatis  Sant’Ercolano e la Fiera dei Morti, la liberazione dallo Stato Pontificio, alcune tradizioni popolari di origine contadina (il Segalavecchia) o urbana/operaia (il 1° maggio), Aldo Capitini e le sue proposte laiche e nonviolente, le iniziative educative dalla lunga storia, per citarne alcune.

L’edizione 2021 è il risultato di un ulteriore impegnativo lavoro di certosina e paziente ricerca, un scavare nella memoria della città, allo scopo di rammentare l’impegno civile che nel passato remoto e prossimo è stato necessario per uscire da condizioni di arretratezza e di umiliazione delle libertà fondamentali e di trasmettere e rafforzare il senso di cittadinanza e responsabilità civile che ne deriva per il presente.
Calendario Civile della Città di Perugia
Edito da FuturaLibri, nasce dalla collaborazione di varie associazioni storiche cittadine :   ALTReMenti, sez. Partigiane d’Italia Ponte Valleceppi e Sez. 28 marzo CGIL; Famiglia Perugina; IRES, Istituto Ricerche Economiche e Sociali; ISUC, Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea; Micropolis, mensile di politica, economia e cultura; Società del Bartoccio; Società Generale del Mutuo Soccorso fra gli Artisti e gli Operai di Perugia.     

Al Gruppo di lavoro, per la ricerca storica e redazione dei contenuti, hanno partecipato : Francesca Biscioni, Gigi Bori, Giovanni Brozzetti, Osvaldo Fressoia,  Jacopo Manna , Andrea Maori, Valerio M Roberta Perfetti (coordinamento editoriale), Primo Tenca, Mario Tosti, Renzo Zuccherini (coordinamento ricerca  onomastica), Amedeo Zupi.

Il Calendario Civile della Città di Perugia, attualmente è in distribuzione presso le librerie cittadine e in molte edicole.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*