Cimitero Pontevalleceppi, completato l’intervento di sistemazione del parcheggio

 
Chiama o scrivi in redazione


Cimitero Pontevalleceppi, completato l’intervento di sistemazione del parcheggio

E’ stato completato nei giorni scorsi l’intervento di sistemazione del parcheggio del cimitero di Ponte Valleceppi. L’opera è stata il frutto della collaborazione tra Comune di Perugia (cantiere comunale), Gesenu, Cooperativa Servizi Associati e privati ed ha consentito di restituire alla piena fruizione della cittadinanza un’area in passato oggetto di scarso decoro.

Una riqualificazione molto attesa dalla cittadinanza che aveva richiesto, con specifiche segnalazioni, l’intervento del Comune di Perugia.

Questa mattina è stato l’assessore Otello Numerini a guidare il sopralluogo per verificare lo stato dell’arte, alla presenza di Massimo Costamagna, responsabile P.O. uffici decentrati, di Albano Becchetti, in rappresentanza della Servizi associati e di alcuni cittadini.

“Questo è un luogo – ha sottolineato l’assessore Numerini – in cui nel tempo si è sempre manifestata una situazione di scarso decoro per un comportamento sicuramente non corretto da parte di soggetti che lasciavano rifiuti e materiali nel parcheggio del cimitero.

Su segnalazione dei cittadini siamo intervenuti in maniera significativa attraverso il cantiere comunale, la Gesenu e la cooperativa Servizi associati che per il Comune gestisce la manutenzione dei cimiteri.

Nel dettaglio l’intervento è consistito nella ripulitura del parcheggio, nella sistemazione delle fognature, nel ripristino della ghiaia, nella sistemazione lungo la strada del camminamento che consente alla cittadinanza di recarsi dal paese al cimitero. Anche il privato ha fatto la sua parte, perché il boschetto privato sito nei pressi del cimitero è stato ripulito. Dunque nel complesso abbiamo ripristinato una situazione di assoluto decoro, come è giusto che sia specialmente nei cimiteri, luoghi cui tutti noi cittadini teniamo in modo particolare. Ora i cittadini ci devono dare una ulteriore mano per mantenere la situazione nelle condizioni odierne”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*