Economia, morto ex ministro Francesco Forte, aveva 92 anni

Economia, morto ex ministro Francesco Forte, aveva 92 anni

Economia, morto ex ministro Francesco Forte, aveva 92 anni

È scomparso sabato all’età di 92 anni Francesco Forte. Ex ministro delle Finanze del Governo Fanfani tra il 1982 e il 1983, è stato anche ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie nel Governo Craxi tra il 1983 e il 1986. Tra il 1986 e il 1987 è stato anche sottosegretario agli Esteri. Forte, come sottolinea la casa editrice Rubbettino confermando la scomparsa dell’economista, aveva da poco terminato di lavorare per Rubbettino a un libro scritto in inglese a quattro mani con Maria Luisa Trussardi dal titolo ‘Fashion and Luxury Fashion in the Third Millennium’ la cui uscita in libreria è prevista per la prossima settimana.


Fonte: AdnKronos


Deputato e senatore, Forte, che è nato a Busto Arsizio l’11 febbraio 1929, era stato assistente di Finanza Pubblica all’Università di Pavia per poi lavorare con E. Vanoni all’Università di Milano dal 1965 al 1997. Aveva insegnato ad Urbino ed era stato visiting professor all’Università della Virginia. Fondatore della Scuola di Teoria della scelta pubblica con il premio nobel Buchanan era succeduto a L. Einaudi all’Università di Torino nel 1961. Visiting Professor a York, Birmingham e Washington, aveva insegnato all’Università di Roma ed era stato nominato Presidente di Tescon, grande azienda attiva nel tessile e nella Moda. Aveva insegnato Economia della Moda e del Design a Roma e Reggio Calabria. Ministro delle finanze e degli affarti europei dal 1982 al 1985, ha presieduto varie commissioni parlamentari. Autore di oltre 60 libri è stato consigliere di Nicola e Francesco Trussardi. Forte è stato anche responsabile economico del Partito Socialista fino al 1982.

Nel 1987, Forte è stato nominato presidente onorario dello International Institute of Public Finance. E’ stato anche sindaco di Bormio, in provincia di Sondrio, dal 1988 al 1991. È stato editorialista economico e collaboratore de Il Giorno, L’Espresso, Panorama, La Stampa, il Giornale, Il Sole-24 Ore, Italia Oggi, Libero, Il Foglio, L’Occidentale. È tra i curatori del “Dizionario del liberalismo italiano -Tomo II” edito da Rubettino nel 2015. Dal 2003 è professore emerito dell’Università La Sapienza di Roma, e professore a contratto alla facoltà di giurisprudenza dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*