Referendum riforma giustizia, la firma di 16 sindaci della provincia di Terni

Gazebo Lega per la raccolta firme

Referendum di riforma della giustizia, lo sottoscrivono 16 sindaci della provincia di Terni. Nunzi (Lega): “Adesione trasversale per una riforma di buonsenso”

Sono 16 i sindaci dei comuni della provincia di Terni che hanno sottoscritto il referendum di riforma della giustizia. Le proposte della Lega hanno ottenuto un consenso trasversale tra i primi cittadini e nel week end si riparte con i gazebo per la raccolta delle firme.

“La Lega torna in piazza per sostenere la campagna referendaria per la riforma della giustizia – spiega Nico Nunzi, referente provinciale Lega Terni – Lo fa in diverse località della provincia di Terni. Un ringraziamento particolare a tutti i sindaci, a partire da quelli della Lega, Leonardo Latini di Terni e Remigio Venanzi di Polino che hanno deciso di prendere parte a questa battaglia per una ‘giustizia giusta’. Il referendum ha ottenuto il consenso di tanti sindaci di diversa estrazione, a testimonianza della validità di una riforma attesa da troppi anni. Non è una battaglia politica, ma è una battaglia di buonsenso che si pone l’obiettivo principale di tutelare i cittadini, garantendo la certezza della pena e processi veloci”.

I prossimi gazebo sono in programma a Terni, sabato 18 settembre in Piazza Europa (10-12.30 e 16.30-19), a Narni, sabato 18 settembre in via Tuderte 134 (18-20) e ad Amelia, sabato 18 settembre Viale dei Giardini (10-12) e domenica 19 settembre Viale dei Giardini (10-12)

I sindaci che hanno sottoscritto il referendum sono: Leonardo Latini (Terni), Giovanni Montani (Acquasparta), Laura Pernazza (Amelia), Giovanni Ciardo (Alviano), Leonardo Fazio (Attigliano), Luciano Conti (Avigliano Umbro), Guido Grillini (Calvi dell’Umbria), Elisabetta Cascelli (Ferentillo), Marco Morresi (Giove), Gianluca Filiberti (Lugnano in Teverina), Roberta Tardani (Orvieto), Antonio Liberati (Otricoli), Remigio Venanzi (Polino), Marco Conticelli (Porano), Luciano Clementella (San Gemini), Giuseppe Malvetani (Stroncone).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*