Norcia, comune chiede la rimozione delle lenzuola bianche

Norcia, comune chiede la rimozione delle lenzuola bianche

Il 24 agosto 2021 sono 5 anni dalla prima scossa di terremoto in Valnerina e in Centro Italia. Diverse sono state le forme di protesta nate in questi anni. Tra queste anche quella del Movimento delle lenzuola bianche, portata avanti in Valnerina dal Comitato Rinascita Norcia. Una forma di protesta nata nel 2019 per sottolineare i ritardi della ricostruzione con scritte su teli appesi all’esterno delle abitazioni danneggiate dal terremoto.
Il Comune con un avviso pubblicato il 29 luglio, ora chiede la rimozione di tutti gli striscioni. «Ai fini dell’attività di riqualificazione del decoro urbano da qualche tempo avviata da parte di questa Amministrazione comunale – si legge nell’avviso pubblicato sul sito del Comune di Norcia –, si invitano tutti coloro che hanno aderito alla protesta delle ‘Lenzuola bianche’, indetta e promossa dal Comitato Rinascita Norcia ad aprile 2019 e che a distanza di oltre due anni può ritenersi conclusa, a rimuovere, qualora non avessero ad oggi ancora provveduto, dette lenzuola e/o striscioni affissi nei diversi luoghi della città». Il Comune di Norcia avvisa che «provvederà alla rimozione coatta degli striscioni ritenuti irregolari, con l’addebito delle spese sostenute e la sanzione relativa, come previsto dal Regolamento comunale».
Il Comitato Rinascita Norcia ha replicato diffondendo la propria posizione anche sui social: “La protesta dei lenzuoli bianchi, iniziata nel 2019 ha ancora un significato perché manifesta il disagio e la sofferenza di un territorio ferito gravemente ed ancora in attesa di normalità. Le lenzuola non contengono scritte né di natura pubblicitaria, né ideologica, né offensiva di alcuno, né denigratoria, né istigano alla violenza o al disordine pubblico.
L’avviso dell’Amministrazione Comunale che invita a togliere i lenzuoli entro il 6 agosto perché la protesta può ritenersi conclusa, appare solo come un diretto attacco ad un comitato sorto spontaneamente dalla volontà di liberi cittadini che manifestano il proprio pensiero, libertà garantita dall’art. 21 della Costituzione. Il Comitato Rinascita Norcia è stato riconosciuto da istituzioni quali il Presidente del Consiglio ed il Commissario alla ricostruzione con cui costantemente dialoga. In seguito a quanto detto sopra, il Comitato Rinascita Norcia respinge l’invito da parte dell’Amministrazione Comunale alla rimozione dei lenzuoli e striscioni esposti dai componenti dello stesso”.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*