Edizione ancora mini per il Festival Villa Solomei, una giornata di anteprima

Edizione ancora mini per il Festival Villa Solomei, una giornata di anteprima

Spostato a settembre per motivi precauzionali, il Festival Villa Solomei anche quest’anno si presenta al pubblico in una versione mini ma non per questo meno ricca e coinvolgente.

Rimangono le modalità di accesso contingentato con, inoltre, l’obbligo di esibizione del green pass in ottemperanza al decreto legge del 23 luglio 2021, n. 105.

I concerti saranno comunque gratuiti.

Unico obbligo: la prenotazione.

Una giornata di anteprima

Il 12 settembre, come anteprima al Festival, saranno due i concerti in programma:

il primo in chiesa alle 17.00 vedrà protagonisti Giulio Mercati (organo) e Lidia Basterretxea Vila (soprano) con i Canti dello spirito; seguiranno, nel giardino dei filosofi sottostante il Teatro alle 18.30, le Sperimentazioni d’archi del Trio Quodlibet (Vittorio Sebeglia violino, Virginia Luca viola e Fabio Fausone violoncello). Un concerto, quest’ultimo, organizzato dalla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli nell’ambito del Festival Musica con Vista del Comitato AMUR con Le Dimore del Quartetto e Associazione Dimore Storiche Italiane, in collaborazione con Touring Club Italiano e Fondo Ambiente Italiano.

La giornata del festival

Seguendo l’impianto tradizionale delle giornate del festival, sabato 18 settembre i 5 concerti in programma si susseguiranno, snodandosi per le vie del paese, a partire dalle 17.30

Interamente dedicato a Dante sarà questo il programma:

TEATRO CUCINELLI – ore 17.30

Vox in Bestia – Un prontuario di Animali Divini

Con la soprano Laura Catrani e le musiche di Fabrizio de Rossi Re (Inferno), Matteo Franceschini (Purgatorio) e Alessandro Solbiati (Paradiso).

ALL’OMBRA DEL CAMPANILE – ore 18.30

L’Ensemble Orientis partibus  (Valeria Puletti voce e viella, Stefano Benini voce, Roberto Bisogno liuto, Giovanni Brugnami flauto diritto, doppio, col tamburo e Vladimiro Vagnetti bombarda, salterio, percussioni) offrirà all’ascolto la prima parte di Lucente Stella – Danze, ballate e madrigali al tempo di Dante Alighieri

CHIESA SAN BARTOLOMEO – ore 19.00

L’organo suonato da Luigi Accardo sarà accompagnato dal violino barocco di Gian Andrea Guerra (Ensemble Vanvitelli) ne Il violino tra Italia e Germania nel ’700 – L’influsso dello stile concertante italiano sulla musica di Bach

GIARDINO DEGLI ULIVI – ore 19.30

II parte di Lucente Stella – Danze, ballate e madrigali al tempo di Dante Alighieri dell’Ensemble Orientis partibus

PIAZZA DEL CASTELLO – ore 20.00

Amor che nella mente mi ragiona – Il viaggio di Dante Alighieri dalla ‘selva oscura’ al ‘templo che solo amore e luce ha per confine’

Spettacolo – organizzato dalla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli nell’ambito del Festival Musica con Vista del Comitato AMUR, con Le Dimore del Quartetto e Associazione Dimore Storiche Italiane, in collaborazione con Touring Club Italiano, Fondo Ambiente Italiano e Teatro Stabile dell’Umbria – che vedrà protagonisti Carlo Dalla Costa voce recitante, Luca Ranieri viola,

Maria Cecilia Berioli violoncello, Lucrezia Proietti pianoforte (Umbria Ensemble).

ANFITEATRO – ore 21.15

SERGIO RUBINI porterà sul palco Inferno

Sarà accompagnato da Massimo Mercelli (flauto) e dai Solisti Aquilani ensemble archi.

Live electronics di  Martux_m, composizioni di Gabriel Prokofiev e drammaturgia di Elena Bucci

Le presentazioni musicologiche dei concerti saranno a cura di Silvia Paparelli.

I CONCERTI, COME SEMPRE, SARANNO AD INGRESSO GRATUITO MA SARÀ OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE da inviare all’indirizzo mail: prenotazioni@festivalvillasolomei.it (prenotazione valida solo a seguito di ricevuta conferma).

Ricordiamo che, a seguito del decreto legge del 23 luglio 2021, n. 105 contenente “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, L’ACCESSO AGLI SPETTACOLI È CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE AI SOGGETTI MUNITI DI UNA DELLE CERTIFICAZIONI VERDI COVID-19:

1) avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo;

2) avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;

3) effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2 (Tampone) effettuato al massimo entro le 48 ore precedenti.

La certificazione verde COVID-19, è rilasciata anche dopo la somministrazione della prima dose di vaccino, ma è VALIDA DAL QUINDICESIMO GIORNO SUCCESSIVO ALLA SOMMINISTRAZIONE DELLA PRIMA DOSE fino alla data prevista per la seconda dose.

Le certificazioni verdi COVID-19, non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale (minori di 12 anni) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*