Amministrative 2021, Salvini a Città di Castello per Roberto Marinelli. “Centrodestra in Umbria va unito”

Amministrative 2021, Salvini a Città di Castello per Roberto Marinelli

Amministrative 2021, Salvini a Città di Castello per Roberto Marinelli. “Centrodestra in Umbria va unito”

di Bruna Almeida Paroni

Il senatore Matteo Salvini torna in Umbria. Nelle vesti di segretario nazionale del suo partito, Salvini approda a Città di Castello per la presentazione della candidatura alle amministrative dell’avvocato tifernate Roberto Marinelli.

La decisione della Lega di presentarsi alle elezioni a sindaco di Città di Castello con candidato proprio rivela una spaccatura del centrodestra nel tifernate. Tale rottura è stata osservata anche da Salvini, che ha fatto un appello alla destra di Città di Castello. “Siamo qui per tentare ancora un accordo – ha detto Salvini – e presentarci uniti. L’unità del centrodestra per noi è importante, ma guardando avanti e, a livello di Comuni, facendo scelte civiche, come civico lo è Marinelli, allargandosi alla società civile, alle imprese e ai professionisti”.

Il parlamentare leghista non si è mostrato soddisfatto della scelta di FdI e FI, insieme ad altre liste civiche, di appoggiare Andrea Lignani Marchesani, un “vecchio” nome tra i politici locali. “Scegliere politici che già in passato hanno perso non penso che sia il modo migliore per guardare al futuro”, ha spiegato il senatore. “Faccio un appello agli amici del centrodestra di guardare avanti, visto che governiamo l’Umbria sarebbe un peccato andare divisi a Città di Castello, mentre Spoleto è una storia a parte e molto complicata”, ha detto ancora Matteo Salvini.

Riguardo l’espulsione dal partito dell’Assessore Enrico Melasecche, è stato chiesto a Salvini cosa ne pensasse, al che così si è espresso: “Se uno fa l’assessore fa l’assessore, se fa il consigliere fa il consigliere. Questo vale in Umbria e in tutte le altre regioni italiane”. Il senatore veneto, però, ha detto di “avere totale fiducia” nella presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e nel Segretario regionale della Lega Umbria Virginio Caparvi, dicendo di non voler intromettersi. “Troveranno loro la soluzione, io non ci metto becco”, ha risposto il segretario Lega.

Salvini si è recato a Città di Castello dopo essersi incontrato, questa mattina, con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, a Palazzo Chigi. L’esponente della Lega ha dimostrato grande preoccupazione per la crisi in Afghanistan anche per le potenziali ricadute sul nostro paese. Secondo quanto appreso Draghi e Salvini avrebbero trattato di temi legati alla ripresa dell’attività di governo, al quale Salvini avrebbe confermato il massimo sostegno per realizzare le riforme utili all’Italia a partire da giustizia, taglio della burocrazia e delle tasse.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*