Welfare integrato, parte a Villa Umbra la co-progettazione dei Piani di zona

Venerdì a Villa Umbra presentazione del percorso di progettazione territoriale

Venerdì a Villa Umbra presentazione del percorso di progettazione territoriale

Welfare integrato, parte a Villa Umbra la co-progettazione dei Piani di zona
PERUGIA – Saranno presentati venerdì, 18 gennaio, a Villa Umbra, nel corso del seminario gratuito Presentazione del percorso di progettazione territoriale: Impostazione del metodo, condivisione obiettivi e mandato con i territori, i laboratori formativi per la co-progettazione dei Piani di Zona.

Co-progettazione dei Piani di zona

L’intervento formativo in materia di politiche sociali, promosso dalla Regione Umbria e finanziato dall’Asse 2 inclusione sociale del Fondo Sociale Europeo, si propone di costruire un sistema di welfare regionale omogeneo, di sperimentare un approccio di lavoro partecipato e integrato nell’analisi dei bisogni delle comunità locali, di diffondere sui territori un metodo di lavoro condiviso, di valorizzare l’integrazione organizzativa e professionale tra Enti, servizi ed associazioni.

Politiche sociali integrate

L’Umbria è suddivisa in 12 Ambiti territoriali, definiti Zone sociali, cui spettano le funzioni in materia di politiche sociali. Le zone sociali provvedono a interventi, servizi e prestazioni in ambito sociale in virtù della Convenzione per la gestione associata e attraverso l’Ufficio di Piano, struttura preposta alla pianificazione sociale del territorio. Il Piano di Zona rappresenta, dunque, lo strumento fondamentale attraverso il quale i Comuni dell’ambito territoriale, associati tra di loro, devono disegnare il sistema locale degli interventi sociali a rete, d’intesa con le Aziende Sanitarie Locali e con il concorso di tutti i soggetti attivi nella promozione e tutela dei diritti sociali.

Venerdì seminario a Villa Umbra

Il seminario di presentazione dell’intervento formativo sarà aperto a Villa Umbra venerdì, alle ore 10, da Alberto Naticchioni, Amministratore Unico Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, e da Francesco De Rebotti, Presidente di Anci Umbria. L’incontro sarà coordinato da Alessandro Vestrelli,  Dirigente del Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio-sanitaria della Regione Umbria. Previsti gli interventi di Daniela Bucci e Carlo Giacobini, Agenzia E.Net, Nicoletta Levi, Comune di Reggio Emilia, Emiliano Monteverde, Municipio I di Roma Centro. I lavori saranno chiusi da Luca Barberini, Assessore alla Salute, alla Coesione sociale e Welfare della Regione Umbria, che si soffermerà sul modello umbro di programmazione del welfare.

Saranno attivati tre laboratori

L’intervento formativo prevede l’attivazione a febbraio di tre laboratori che lavoreranno, fino a maggio, parallelamente. Ogni laboratorio sarà composto da operatori pubblici degli uffici di piano e delle zone sociali. I laboratori saranno guidati da formatori esperti in programmazione europea, gestione amministrativa e politiche sociali nella simulazione di progettualità incardinate su linee di finanziamento europee, a partire dai bisogni sociali individuati nella fase di diagnosi della comunità locale ed in facilitazione di programmazione partecipata.

L’agenda degli appuntamenti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*