Tesei, semplificare la pa significa farlo in modo chiaro

con una normativa chiara senza lasciare spazio alle troppe interpretazioni

Tesei a Zangrillo, semplificare la pa significa farlo in modo chiaro

Tesei – “Per noi semplificare significa farlo in modo chiaro e con una normativa chiara senza lasciare spazio alle troppe interpretazioni. Semplificare non significa legiferare ma togliere ciò che è inutile. È questo il punto da cui partire perché si parla da troppi anni di semplificazione e ogni volta che sulla questione si sono messe le mani si è invece solo complicato arrivando ad un sistema con troppe norme”. Lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, a Perugia, in occasione della prima tappa del viaggio del viaggio ministro Paolo Zangrillo con il Dipartimento della funzione pubblica per l’ascolto e il confronto con le realtà territoriali. “Facciamo semplice l’Italia. PArola ai territori” è il titolo della serie di incontri operativi in tutto il Paese.

La presidente Tesei ha poi ringraziato Zangrillo per aver scelto l’Umbria come prima tappa di questo suo nuovo modo di operare: “Il ministro che va nei territori è un cambiamento radicale di paradigma. Noi – ha aggiunto – ci siamo messi a disposizione anche per individuare le procedure che possano portarci a far funzionare una macchina fondamentale per il Paese”.

Anche la presidente della Provincia di Perugia nell’iniziativa del ministro vede “un segno di innovazione per come viene promossa la pa”. “Una pa – ha proseguito Proietti – che si trova davanti ad una sfida straordinaria viste le risorse che si hanno a disposizione con il Pnrr”. Secondo il sindaco di Perugia Romizi l’iniziativa è “illuminata e unica”. “Abbiamo la responsabilità di onorarla visto che parte da Perugia – ha poi aggiunto – anche perché abbiamo compreso da subito una disponibilità vera con confronti operativi e diretti con gli addetti ai lavori”. La giornata è poi proseguita il pomeriggio, dove nel Centro Servizi “Galeazzo Alessi” della Camera di Commercio dell’Umbria, sempre alla presenza del ministro Zangrillo, si è tenuto il workshop “Semplificazione e digitalizzazione”.

1 Commento

  1. Il “burosauro” rifiuta il termine “semplificazione”. I burocrati, per giustificare la loro esistenza (e potersi riprodurre) devono complicare le procedure, non semplificarle.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*