Scongiurare delocalizzazione Treofan, approvata mozione unitaria

 
Chiama o scrivi in redazione


Treofran, Paparelli a sindaco Terni, Latini, ripristinare confronto corretto

Scongiurare delocalizzazione Treofan, approvata mozione unitaria

Sulla crisi aziendale Treofan la Giunta regionale metta in atto una interlocuzione continua con il Governo, la proprietà ed i rappresentanti dei lavoratori al fine di: “tutelare le produzioni scongiurando la delocalizzazione; assicurare la continuità produttiva ed i livelli occupazionali”: è il dispositivo di una mozione unitaria, sottoscritta da tutti i gruppi consiliari e votata all’unanimità dall’Aula di Palazzo Cesaroni. La discussione urgente in Aula della vertenza è stata proposta dal capogruppo del Partito democratico, Tommaso Bori, iniziativa condivisa dal capogruppo della Lega, Stefano Pastorelli che ha chiesto la sospensione della seduta per lavorare su un documento condiviso.

La preoccupazione dell’Aula, evidenziata poi negli interventi di alcuni consiglieri e dello stesso assessore Michele Fioroni, che ha garantito la massima attenzione da parte della Giunta, è basata su una eventualità di delocalizzazione del sito produttivo venendo meno, da parte della proprietà, al rispetto di quanto dichiarato a fine 2018 quando la Società indiana Jindal dopo aver annunciato di “voler procedere con la riorganizzazione industriale”, in un incontro al Mise ribadì “la strategicità del sito di Terni”, prevedendo “investimenti per ammodernare il sito produttivo”.

Alla riunione dell’Aula, su questo punto, hanno assistito alcuni lavoratori, preoccupati per il futuro produttivo del sito e quindi dei livelli occupazionali. Nella giornata di domani è stato convocato dal Mise un tavolo in call-conference con l’Azienda, i sindacati, e la Regione Umbria per affrontare la “complicata questione”. Interventi:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*