Rotatoria Madonna Alta, via Cotani e via Baracca, approvato il progetto esecutivo

Rotatoria Madonna Alta, via Cotani e via Baracca, approvato progetto

Rotatoria Madonna Alta, via Cotani e via Baracca, approvato il progetto esecutivo. Approvato ieri mattina dalla Giunta il progetto esecutivo per la realizzazione della rotatoria all’incrocio tra via Madonna Alta, via Francesco Baracca e via Alfredo Cotani, nella zona di Madonna Alta. A breve, dunque, prenderà avvio l’iter per l’appalto dell’opera.

L’intervento arriva a completare la fluidificazione del traffico e la riqualificazione di via Madonna Alta, già iniziate con l’eliminazione dell’impianto semaforico e la rotatoria già realizzata all’intersezione tra via Madonna Alta, via Magno Magnini e via Martiri dei Lager, e con il nuovo assetto circolatorio tra Via Tuzi e Via Settevalli, compresa la rimodulazione dell’intersezione via Settevalli-via Martiri dei Lager, i cui lavori inizieranno nel mese di settembre 2018.

L’esecuzione della rotatoria e la conseguente eliminazione dell’impianto semaforico che attualmente regola il traffico veicolare all’incrocio permetterà di fluidificare il passaggio dei mezzi, anche pesanti,nell’area. Ma l’intervento sarà anche un modo per dotare la zona di un adeguato arredo urbano, attraverso la scelta e l’uso di materiali adeguati, la presenza di verde e il disegno delle isole spartitraffico.

Per impedire l’attraversamento della rotatoria ad una velocità non adeguata è stata opportunamente verificata la deviazione dei veicoli attraverso il disegno dell’isola centrale e delle immissioni di ciascun ramo. Inoltre, per consentire l’accessibilità agli esercizi commerciali di via Madonna Alta si prevede di modificare la viabilità interna del parcheggio antistante gli stessi, creando un unico senso di marcia con ingresso da Via Cotani e uscita su via Madonna Alta.

Con la rotatoria, dunque, si persegue il duplice obiettivo di contenere la velocità dei veicoli che impegnano l’incrocio e di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, eliminandoil fenomeno del cosiddetto stop and go, indotto dalla regolazione semaforica, con conseguente riduzione degli inquinanti acustici ed ambientali. La spesa prevista per il suddetto intervento è di 380mila euro già stanziata nel bilancio comunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*