Registro defibrillatori semiautomatici esterni, Carla Casciari annuncia interrogazione

per avere una mappatura regionale consultabile dai cittadini

 
Chiama o scrivi in redazione


Diffusione defibrillatori per prevenire morte cardiaca improvvisa

Registro defibrillatori semiautomatici esterni, Carla Casciari annuncia interrogazione

Il consigliere regionale del Partito democratico Carla Casciari annuncia un’interrogazione alla Giunta per sapere “se è a conoscenza del numero effettivo di defibrillatori semiautomatici (DAE) installati sul territorio regionale, sul loro stato di manutenzione e se intende rendere obbligatoria l’iscrizione al registro della Centrale Unica 118 per avere una mappatura regionale consultabile dai cittadini, e per indirizzare l’installazione di nuovi DAE in aree non attualmente coperte”.

© Protetto da Copyright DMCA

Il consigliere regionale del Partito democratico Carla Casciari annuncia un’interrogazione alla Giunta per sapere “se è a conoscenza del numero effettivo di defibrillatori semiautomatici (DAE) installati sul territorio regionale, sul loro stato di manutenzione e se intende rendere obbligatoria l’iscrizione al registro della Centrale Unica 118 per avere una mappatura regionale consultabile dai cittadini, e per indirizzare l’installazione di nuovi DAE in aree non attualmente coperte”.

Progetto Umbria diffusione dei defibrillatori semiautomatici

Carla Casciari, Decreto Sicurezza, lede i diritti fondamentali delle persone

“Con il ‘Progetto Umbria diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni (DAE)’ – spiega Casciari – approvato nel 2011 dalla Giunta Regionale e in particolare con la delibera ‘1720/2014’, la Regione si è posta l’obbiettivo di incrementare i livelli di salute pubblica anche per mezzo dell’incremento del numero di DAE disponibili sul territorio regionale, e al tempo stesso aumentare il numero delle persone formate al loro utilizzo, prevede anche l’istituzione di un registro informatico regionale nel sito istituzionale della Centrale regionale 118.

In una sezione specifica del sito www.118perugia.it è infatti è possibile effettuare la registrazione on line dei DAE, al fine di ottenere un censimento dei defibrillatori semiautomatici esterni in possesso da parte di enti, associazioni e privati”.

Il Ministero della Salute – ricorda l’esponente Pd – aveva anche finanziato, nel biennio 2011-12, risorse per le Regioni pari a 6 milioni di euro per la diffusione e l’utilizzo di Defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), la cui erogazione veniva subordinata alla presentazione di documentazioni attestanti i programmi e le fasi di attuazione. Successivamente, dal 1 luglio 2017 è entrato in vigore l’obbligo di dotazione e impiego di defibrillatori semiautomatici per le società sportive dilettantistiche e molte società si sono autonomamente dotate e sono state destinatarie di donazioni di DAE. Inoltre, si registra un numero sempre crescente di installazione di DAE sul territorio regionale, quale iniziativa spontanea di privati o associazioni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*