Regione, il consiglio approva la manovra finanziaria da 2 miliardi e mezzo

consiglio regionale umbriaPassa in consiglio regionale l’ultimo atto della manovra finanziaria per il 2014, il bilancio di previsione. Il documento ha ottenuto il voto positivo della maggioranza di centrosinistra, quello contrario dell’opposizione di centrodestra e l’astensione del consigliere Goracci (Comunista umbro).

L’Aula di Palazzo Cesaroni ha anche approvato, all’unanimità, un ordine del giorno a firma Chiacchieroni e Locchi (Pd) che chiede di utilizzare i fondi strutturali per il finanziamento degli interventi di ricostruzione degli edifici scolastici e dei beni culturali danneggiati dal sisma del dicembre 2009. Le risorse disponibili per il 2014 ammontano a 2 miliardi 569 milioni di euro, al netto delle partite di giro e delle operazioni straordinarie.

Oltre alle spese per il personale e per il funzionamento dell’ente (ridotte complessivamente di 14 milioni di euro) le principali voci del bilancio sono la protezione socio-sanitaria (1miliardo 752milioni), economia – industria – turismo – cultura – commercio (170milioni 567mila euro), viabilità – trasporti – infrastrutture (167milioni 191mila euro), edilizia – opere pubbliche – ambiente (89 milioni 291 mila), relazioni istituzionali (24 milioni 168 mila).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*