PERUGIA: VILLA UMBRIA AVVIO PERCORSO FORMATIVO COORDINATORI PEDAGOGICI

Carla Casciari
Carla Casciari
Carla Casciari

(umbriajournal.com) PERUGIA – “È nostra convinzione che il patrimonio dei servizi rivolti ai bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, debba essere tutelato nella sua qualità garantita dalla professionalità del coordinatore pedagogico che rappresenta una  figura centrale”. E’ quanto affermato stamani a Villa Umbra dalla vicepresidente della Regione Umbria, con delega all’Istruzione, Carla Casciari, in occasione dell’avvio di un percorso di formazione riservato ai coordinatori pedagogici il cui “ruolo professionale non universalmente diffuso sul territorio nazionale – ha detto Casciari –  rappresenta un tratto distintivo del nostro sistema di servizi per la prima infanzia. Di conseguenza quest’anno, oltre ad un piano di aggiornamento professionale per il personale educativo e oltre ai momenti formativi che saranno promossi dal Centro di Documentazione, si è pensato di realizzare un primo percorso di formazione per i coordinatori pedagogici dei servizio pubblici e privati”.

“La Regione Umbria – ha precisato la vicepresidente –  ha sempre collocato la formazione degli operatori alla base dello sviluppo del sistema stesso, a garanzia della qualità degli interventi per i bambini e per le famiglie. Lo dimostra il fatto che la Giunta regionale ha, fin dall’entrata in vigore della legge regionale “30/2005”, ha attivato iniziative di approfondimento per tutto il personale dei servizi pubblici e privati.  Con l’atto di indirizzo ‘1618/2009’ è stata definita la funzione del coordinamento pedagogico nei servizi socio-educativi per la prima infanzia il cui ruolo è di raccordo tra  i servizi educativi per la prima infanzia che si caratterizzano per la molteplicità di figure che vanno dal personale dei servizi, alle famiglie dei bambini accolti dagli  stessi”.

“In questo sistema complesso, dove conta fortemente anche la relazione tra i vari servizi – conclude Casciari- diventa prioritaria la formazione di questa figura professionale che deve fare da collante tra gli educatori, i servizi e le famiglie per favorire il benessere dei bambini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*