PERUGIA: FESTAMBIENTE UMBRIA

FestAmbiente
FestAmbiente
FestAmbiente

(umbriajournal.com) PERUGIA – Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione di FestAmbiente Umbria, il Festival regionale di Legambiente che si svolgerà i giorni 14 e 15 settembre.Il Sindaco Boccali ha espresso la soddisfazione del Comune di Perugia per la nascita,anche in Umbria di questa festa che vedrà la sua edizione zero a Perugia presso i Giardini del Frontone. Tali iniziative – ha dichiarato Boccali – contribuiscono al recupero e alla valorizzazione delle città e raccolgono la capacità di mobilitazione dei cittadini e delle cittadine.

Il Comune di Perugia, oltre ad aver patrocinato l’iniziativa ha accettato la sfida di sperimentare almeno per un giorno una grande zona 30 km/h. Il 14 settembre, all’interno dei 360 ettari del centro storico di Perugia, la velocità massima consentita sarà di 30 km orari, allo scopo di favorire la mobilità di pedoni eciclisti ed il Capoluogo umbro sarà per un giorno la città con la più ampia zona 30 del centro Italia. Certo sarà un’iniziativa soprattutto simbolica – ha dichiarato Alessandra Paciotto, Presidente regionale di Legambinete – ma sicuramente sufficiente a dimostrare che a 30 km/h le strade cittadine sono più sicure, la qualità dell’aria migliore, con meno gas di scarico, e si dà un contributo importante alla salute pubblica. Il tema della mobilità – ha dichiarato l’Assessore Roberto Ciccone – è centrale per le città e il Comune, già da tempo, lavora in questa direzione. Uno degli esempi è l’innovativo progetto, gestito in collaborazione con Arpa Umbria e Minimetrò- due tra i soggetti sostenitori della manifestazione – di misurazione dinamica della qualità dell’aria.

Nel corso della conferenza, infine, Vasco Cajarelli, della segreteria regionale della CGIL, ha presentato l’incontro sul tema del Lavoro che si svolgerà sabato pomeriggio. Legambiente e CGIL, ha dichiarato Cajarelli, già da tempo ragionano insieme su lavoro, diritti e ambiente: rivedere il modello di sviluppo è l’unica soluzione per risollevarci da una situazione che sta diventando sempre più drammatica. Solo in Umbria sono stati persi 14.000 posti di lavoro. La necessità –conclude Cajarelli – è quella di andare oltre, non limitarsi a registrare la crisi ma ripensare il piano del lavoro a partire, appunto, da un nuovo modello di sviluppo che metta al centro sostenibilità e innovazione. Il prossimo appuntamento di FestAmbiente è fissato per la mattina di venerdì prossimo, con la Pre-view che si svolgerà presso Palazzo della Penna.

Nel corso dell’iniziativa sarà lanciata la campagna Umbria plastic waste free e verranno consegnati ai commercianti del quartiere di Porta San Pietro alcune migliaia di shopper compostabili, diffondendo una buona pratica che si intende promuovere su tutto il territorio regionale. Il progetto, che ha avuto il pieno appoggio dell’Associazione Borgo Bello, è stato costruito in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Perugia e Novamont.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*