Fondo complementare al Pnrr, 30 miliardi, anche l’Umbria coinvolta

vanno aggiunti altri 700 milioni di risorse individuate grazie al ministro Mara Carfagna

 
Chiama o scrivi in redazione


Fiammetta Modena, bene Carfagna, in Umbria con fatti e non annunci

Fondo complementare al Pnrr, 30 miliardi, anche l’Umbria coinvolta

Oggi il Senato ha approvato il decreto legge 59 del 2021, il fondo complementare al piano nazionale di ripresa e resilienza.
Si tratta di 30 miliardi circa stanziati per i progetti che non avevano le caratteristiche per entrare nel recovery, ma sono comunque complementari, (per esempio l’eco bonus).

Ai 30miliardi  vanno aggiunti altri 700 milioni di risorse individuate grazie al ministro Mara Carfagna.
In questo quadro l’Umbria vede una serie di voci che la coinvolgono.

Dl Agosto: Modena, Umbria esclusa da sgravi fiscali al 30%
fiammetta modena

Alcuni esempi importanti.
1-Per gli investimenti, per il risanamento urbano e la rigenerazione,  i comuni umbri capoluogo e la città di Foligno che è sopra i 50.000 abitanti parteciperanno alla ripartizione di 300 milioni divisi  fra le annualità del 2021 del 2024 .
2-L’Umbria è interessata anche dal rafforzamento delle linee regionali delle ferrovie, sia sotto il profilo del potenziamento delle stesse, che per i collegamenti con l’alta velocità. Per questi il fondo complementare stanzia complessivamente 2.486.000.000.
3-La nostra regione è coinvolta anche per le strade dedicate alle aree interne, stanziamento di 1 miliardo e 12, proprio al fine di eliminare l’isolamento.
4-Non meno importante il progetto Polis che insieme alle poste prevede la creazione di uffici postali multitasking per tutti i comuni che sono sotto i 15.000 abitanti.
5-Infine abbiamo 1.780.000.000 per la riattivazione economica e sociale delle aree colpite dal sisma del 2016.
Questo Fondo avrà le medesime procedure semplificate, con obiettivi intermedi e target, del Recovery, ma le risorse nazionali non avranno obbligo di rendicontazione a Bruxelles .
I tempi di attuazione sono per lo più fissati al 2026

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*